14 settembre, ore 11.36: Genova si ferma in segno di lutto e speranza

Genova fa sentire la propria voce con un minuto di silenzio. Il 14 settembre alle ore 11.36, ad un mese esatto dal crollo di ponte Morandi, la città si fermerà in segno di lutto, sospenderà le attività e ammainerà le bandiere. Solo le sirene nel porto e le campane delle chiese suoneranno per testimoniare che Genova è già ripartita.

Speranza. La giornata del ricordo delle 43 vittime – presentata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dal sindaco Marco Bucci – continuerà alle 17.30, in piazza De Ferrari, per ricordare una delle più grandi tragedie della città e del Paese e per ritrovare insieme la speranza nel futuro.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.