14 settembre, ore 11.36: Genova si ferma in segno di lutto e speranza

Genova fa sentire la propria voce con un minuto di silenzio. Il 14 settembre alle ore 11.36, ad un mese esatto dal crollo di ponte Morandi, la città si fermerà in segno di lutto, sospenderà le attività e ammainerà le bandiere. Solo le sirene nel porto e le campane delle chiese suoneranno per testimoniare che Genova è già ripartita.

Speranza. La giornata del ricordo delle 43 vittime – presentata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dal sindaco Marco Bucci – continuerà alle 17.30, in piazza De Ferrari, per ricordare una delle più grandi tragedie della città e del Paese e per ritrovare insieme la speranza nel futuro.