Academy: pari pirotecnico con la Juventus, l’U16 conquista i playoff

Ultime di campionato e tempo di verdetti per le tre formazioni dell’Academy che partecipano alle competizioni nazionali.

U17. La vittoria al fotofinish sullo Spezia non basta alla Sampdoria U17 per accedere ai playoff. Al “Ferdeghini” i blucerchiati di Tufano superano per 3-2 i bianchi e salgono a 41 punti nel Girone A, chiudendo ad un purtroppo inutile sesto posto che li esclude dalla corsa Scudetto. Al 21′ capitan Trimboli apre le danze trasformando un calcio di rigore, lo Spezia reagisce immediatamente e sempre dagli undici metri trova il pari al 32′ con Bachini. All’8′ della ripresa ancora Bachini dal dischetto firma il momentaneo sorpasso ma i blucerchiati trovano la forza nel finale per ribaltare il match trascinati da bomber Di Stefano. L’ex Catania firma dapprima il 2-2 al 39′, quindi al 42′ trova lo spunto per mettere a segno la doppietta che vale il successo, seppur amaro.

U16. Grazie ad un pareggio pirotecnico con la Juventus, l’U16 di Alessi trova il punto che le permette di chiudere il Girone A a quota 39 e di staccare il pass per i playoff come seconda miglior quinta dei tre raggruppamenti. Al “Garrone” di Bogliasco i bianconeri sbloccano già al 3′ con Turicchia, ma il Doria non ci sta e al 6′ agguanta il pari con Donato, bravo di testa a ribadire in rete una conclusione area di Malagrida respinta dalla traversa. La capolista si dimostra squadra cinica e al 23′ si riporta nuovamente avanti con Mulazzi, ma al 27′ Malagrida estrae un colpo dei suoi e con un destro al volo fa 2-2. Ora l’inerzia della gara è favorevole ai blucerchiati, bravi a portarsi sul 3-2 al 33′ con Donato, autore di una personale doppietta. Gara finita? Neanche per idea: al 22′ del secondo tempo Miretti fissa il punteggio sul definitivo 3-3.

U15. Si chiude invece con una sconfitta la regular season dell’U15. La Samp di Augusto cede il passo alla Juventus, capace di imporsi al “Rio Cortino” di Sori per 2-4. Partono forti gli ospiti che in un solo giro di orologio, tra il 5′ e il 6′, si portano in doppio vantaggio con Valdesi e Condello. Il Doria accusa il colpo e al 26′ la Juve trova il tris con Turco. Al rientro dagli spogliatoi i blucerchiati trovano la forza di reagire: al 10′ Spatari e al 20′ il neoentrato Alessio Ottonello accorciano le distanze, riaprendo la gara che Valdesi però chiude definitivamente al 23′, firmando il proprio bis e il poker bianconero.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.