Alberto Bertoli e il matto di Samp: «Vi racconto di Francis, grande blucerchiato»

Francis racconta di lui calciatore, giocava ala destra alla Samp... Francis non è il Trevor che tutti conosciamo ma il Matto del bar protagonista della nuova canzone di Alberto Bertoli, figlio di Pierangelo e autore di un brano speciale, che racconta la storia vera di un sassolese, scomparso qualche anno fa, con la strana e innata passione per i colori blucerchiati.

Sciarpa. «Francis veniva chiamato da tutti ‘matto del bar’, un appellativo che solitamente ha un’accezione negativa – rivela il cantautore -. Io, al contrario, non trovavo in lui nulla da disprezzare: lo ricordo anzi come una persona geniale, che metteva allegria, e che girava sempre per Sassuolo con la sua sciarpa della Sampdoria».

Esempio. «Ricordo che spesso si fermava a parlare di Samp anche con mio papà, grande appassionato di calcio – prosegue Bertoli -. Raccontava di averci giocato per dieci anni, realizzando anche un sacco di gol. Era evidente che tutto ciò non fosse vero ma anche un sogno non realizzato come era quello lo faceva vivere bene. È questo che voglio dire con la frase Se sogni non farlo a metà e lascia che il sogno cambi la tua realtà: un invito che rivolgo alla squadra e a tutti i suoi tifosi, a cui dico di continuare a sognare, seguendo l’esempio di Francis, matto di Samp».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.