Audero: «Difficile spiegare una prestazione così diversa rispetto al derby»

Emil Audero ci ha abituato a parate decisive e a prove di altissimo livello. Un pomeriggio-no ci può stare ma va archiviata in fretta. Tre gol subiti: due su palla inattiva e uno, il terzo che ha permesso al Bologna di chiudere definitivamente la contesa del “Dall’Ara”, per un’incertezza. «Difficile spiegare una prestazione così diversa rispetto al derby – ammette il portiere blucerchiato -. Sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato, loro sono cambiati tanto da quando c’è stato il cambio in panchina. Perdiamo l’opportunità di fare un passo avanti, ed è un peccato».

Pagina. Voltare pagina e ripartire. Vale per Audero, che vuole accantonare le incertezze, e per la Sampdoria, che da martedì comincerà a preparare la sfida interna con la Lazio, prossimo avversario al “Ferraris”. «Nessuno è felice quando fa prestazioni del genere – chiude il numero 1 -, ma capitano giornate così. Bisogna dimenticarle in fretta: credo nel lavoro e voglio dimostrare di poter stare lì. Siamo cresciuti ma vogliamo fare qualcosa in più: con la Lazio è una partita decisiva, importante. Tutto è ancora aperto».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.