Audero: «Sconfitta che brucia, ma sapremo reagire ancora una volta»

Quante volte ha tenuto su la baracca. Poi allo scadere, e anche oltre, quel fulmine di Brozovic a gonfiare la rete. Emil Audero davvero non ci può credere: tanti sacrifici e nessun punto con cui consolarsi. «La sconfitta brucia – taglia corto il portiere meno battuto della A -. È brutto perdere così, dopo una partita giocata alla pari. Ci sono state occasioni da una parte e dall’altra. Il pareggio ci stava».

Rialzarsi. Di gol, in tutto, se ne sono visti quattro; ma due li ha cancellati il VAR e uno l’assistente di Guida. «Hanno operato bene – commenta il numero 1 blucerchiato -. Sul tiro di Asamoah eravamo molto sicuri, mentre sul gol di Nainggolan è stata una sorpresa. C’è rammarico per il risultato perché ci è mancato qualcosa, abbiamo preso gol proprio allo scadere… Cosa fare adesso? Bisogna reagire come abbiamo fatto dopo l’Udinese, ci siamo rialzati e vogliamo ripeterci».