Bahlouli illude la Samp, Giani la riaggancia: pari per la Primavera con il Sassuolo

Una buona ma sfortunata Sampdoria non riesce ad andare oltre l’1-1 nello scontro diretto con il Sassuolo. Sul sintetico del “Garrone” di Bogliasco due infortuni nella prima parte di gara condizionano la prova dei blucerchiati di Pavan che trovano il vantaggio con Bahlouli a metà primo tempo, ma vengono raggiunti nella ripresa.

Sfortuna. La gara si fa apprezzare per il ritmo elevato del gioco fin dalle primissime battute, ma la buona sorte sembra non essere dalla parte dei blucerchiati. Al 7′ Campeol ha la peggio dopo uno scontro con Masangu, quindi è Peeters a subire una distorsione al ginocchio destro. Entrambi, già all’11’, sono costretti ad alzare bandiera bianca. Pavan corre ai ripari inserendo Giordano e Soomets.

Vantaggio. La doppia defezione non scoraggia però il Doria che al 22′ passa sfruttando un diagonale chirurgico di Bahlouli che non lascia neppure il tempo di reazione a Turati. I neroverdi, feriti, reagiscono di rabbia: al 29′ ci prova Scamacca, aitante centravanti della prima squadra, ma Hutvagner dice no. Al 37′ Raspadori ha sul destro il pallone del pari: provvidenziale il recupero di Farabegoli. Nel finale di tempo è bravo Veips ad anticipare Aurelio prima del tiro, evitando pericoli alla porta doriana.

Pari. Alla ripresa del gioco la Samp a parte forte. Al 9′ il solito Bahlouli prova ad assistere Stijepovic, che non riesce però a schiacciare di testa il pallone. Sempre il francese al quarto d’ora scodella in mezzo un piazzato sul quale Farabegoli non arriva di un soffio. Al 23′ è Soomets di testa ad impegnare l’estremo neroverde sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma al 29′, sempre da corner, gli ospiti agguantano l’1-1: Raspadori centra per il neoentrato Giani che spedisce il pallone nell’angolino basso alla sinistra di Hutvagner, anche grazie alla deviazione fortuita di Canovi.

Risultato. Il finale è incandescente. Il tecnico neroverde Morrone viene allontanato dalla panchina per proteste nei confronti dell’arbitro. Il Doria prova con tutte le forze a disposizione a riportarsi in avanti ma attaccando lascia spazio al contropiede del Sassuolo che con il neoentrato Oddei al 34′ e poi il solito Raspadori sfiora il sorpasso. In pieno recupero, al 48′, Stijepovic prova a deviare di testa un cross di Benedetti ma la sfera termina debole tra le braccia di Turati. Il risultato non cambia più, finisce 1-1. Da lunedì testa al derby.

Sampdoria 1
Sassuolo      1
Reti: p.t. 22′ Bahlouli; s.t. 29′ Giani.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol (11′ p.t. Giordano); Benedetti, Peeters (11′ p.t. Soomets), Canovi; Bahlouli, Stijepovic, Scarlino.
A disposizione: Raspa, Sorensen, Perrone, Casanova, Nobrega, Cappelletti, Yayi Mpie, Boutrif, Cabral, Prelec.
Allenatore: Pavan.
Sassuolo (4-3-3): Turati; Fiorini, Perazzolo (36′ s.t. Pilati), Ferraresi, Merli (11′ s.t. Joseph); Masangu (11′ s.t. Oddei), Marginean (36′ s.t. Bellucci), Ghion; Raspadori, Scamacca, Aurelio (25′ s.t. Giani).
A disposizione: Montanari, Mastrippolito, Romeo, Giordano, Artioli, Pellegrini.
Allenatore: Morrone.
Arbitro: Monaldi di Macerata.
Assistenti: Cubiciotti di Nichelino e Donato di Milano.
Note: ammoniti al 40′ p.t. Scamacca, al 42′ p.t. Marginean, al 3′ s.t. Canovi e al 26′ s.t. Joseph per gioco scorretto, al 10′ s.t. Bahlouli per comportamento non regolamentare; recupero 4′ p.t., 4′ s.t.; spettatori 250 circa; terreno di gioco sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.