Balde la sblocca, poi si fa espellere: la Primavera resiste e strappa un punto al Chievo

Prosegue con un pari in casa del ChievoVerona la risalita nel campionato Primavera 1 della Sampdoria. Allo stadio “Comunale” di Caselle di Sommacampagna i blucerchiati di Simone Pavan raccolgono un punto prezioso al termine di una gara combattuta e giocata in inferiorità numerica dal 2′ del secondo tempo a causa dell’espulsione di Balde, autore dell’iniziale vantaggio doriano.

Vantaggio. Sulle ali dell’entusiasmo del successo nel derby, la Samp prova a fare la partita ma fin da subito deve fare i conti con una squadra ben disposta in campo e abile nell’attendere l’avversario nella propria metà-campo per poi ripartire in contropiede. Al 19′ è Balde a sbloccare il match raccogliendo una corta respinta della retroguardia gialloblù e battendo Pavoni con un destro a incrociare.

Pari. Al rientro dagli spogliatoi il Doria torna con l’intento di chiudere il match, ma dopo soli 120 dalla ripresa resta in dieci uomini: Balde viene espulso per proteste e i padroni di casa si riversano così in avanti. E con Liberal al 21′ trovano il gol del definitivo 1-1. Nonostante l’uomo in meno, i blucerchiati ricominciano a giocare per portarsi nuovamente in avanti e per poco al 43′ non trovano con Gomes Ricciulli il colpo del k.o.

Prova. Una prova di spessore quella offerta da capitan Tessiore e compagni e un buon punto guadagnato, che dà continuità e consente di preparare con serenità la sfida interna con la Lazio, prossimo avversario sabato al “Garrone” di Bogliasco.

ChievoVerona 1
Sampdoria       1
Reti: p.t. 19′ Balde; s.t. 21′ Liberal.
ChievoVerona (3-5-2): Pavoni; Kaleba, Sbampato, Pogliano (33′ s.t. Omayer); Di Masi (8′ s.t. Rabbas), Danieli, Bertagnoli, Rivi (21′ s.t. Pedroni), Liberal; Isufaj, Vignato.
A disposizione: Zanchetta, Barellini, Pavlev, Costa, Haukioja, Michelotti, Gianola, Dafovski.
Allenatore: D’Anna.
Sampdoria (4-3-1-2): Krapikas; Doda, Veips, Mikulic, Ferrazzo; Tessiore, Gabbani, Ejjaki (42′ s.t. Pastor); Balde; Cabral (16′ s.t. Perrone), Gomes Ricciulli.
A disposizione: Hutvagner, Piccardo, Fido, Romei, Oliana, Aramini, Scotti, Curito, Vujcic, Cappelletti.
Allenatore: Pavan.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta.
Assistenti: Avalos di Legnano e Amantea di Milano.
Note: espulso al 2′ s.t. Balde per proteste; ammoniti al 31′ s.t. Pogliano e al 45′ s.t. Pastor per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 3′ s.t.; spettatori 250 circa; terreno di gioco in buone condizioni.