Baumgartner e Amuzie rimontano Opoku: la Primavera supera il Trapani 2-1

Il sogno continua ma il successo sul Trapani ha un retrogusto amaro. Pur priva di ben sei titolari, la Sampdoria Primavera supera in rimonta i siciliani ma non può esultare appieno: la concomitante vittoria della Fiorentina a Napoli non agevola infatti il cammino dei blucerchiati verso l’accesso diretto alla Final Eight del campionato.

Svantaggio. Al “Garrone” di Bogliasco la penultima della regular season si mette subito in salita: dopo una buona partenza i ragazzi di Ciccio Pedone vengono puniti al primo errore. Opoku approfitta di un disimpegno sbagliato in fase di ripartenza e al 12’ sorprende Cavagnaro da fuori area con una parabola arcuata che vale il vantaggio granata.

Pallino. La Samp prova a scuotersi e prima dell’intervallo costruisce tre nitide palle-gol per pareggiare: Ejjaki al 23’ e Baumgartner al 27’ si vedono respingere le rispettive conclusioni ravvicinate da Compagno, poi è ancora lo slovacco a rendersi pericoloso al 32’ con un mancino ad effetto dal limite, deviato in angolo dal portiere ospite. Si resta sotto ma il pallino del gioco è passato nelle nostre mani.

Sforzi. Pedone durante l’intervallo infonde sicurezza ai suoi che al ritorno in campo trovano il meritato 1-1. Dall’interno dell’area Baumgartner lascia partire al 4’ un diagonale con il destro che s’infila sotto la traversa. Sugli sviluppi di un calcio piazzato Leverbe serve Testa che al 16’ trova il punto del sorpasso, ma l’arbitro annulla tra le proteste per una presunta spinta del francese sul diretto avversario. I blucerchiati però non demordono e continuano ad attaccare alla ricerca del raddoppio che arriva proprio all’ultimo respiro con Amuzie, che allo scadere, con un mancino da fuori, regala i tre punti. Sudati ma meritati.

Sampdoria 2
Trapani       1
Reti: p.t. 12’ Opoku; s.t. 4’ Baumgartner, 45’ Amuzie.
Sampdoria (4-4–1-1): Cavagnaro; Oliana, Leverbe, Pastor, Amuzie; Gomes Ricciulli (26’ s.t. Curito), Cioce, Gabbani, Ejjaki (36’ s.t. Romei); Baumgarnter; Cuomo (12’ s.t. Testa).
A disposizione: Piccardo, Hutvagner; De Nicolo, Tissone, Gilardi,.
Allenatore: Francesco Pedone.
Trapani (4-3-1-2): Compagno; Tumminelli, Mulé, Cosentino, Martina (37’ s.t. De Santis); Palermo, Dampha, Taufer; Muratore (26’ s.t. D’Angelo); Opoku, Musso.
A disposizione: Rao, Canino, Flueras Rares.
Allenatore: Alessandro Longo.
Arbitro: Gariglio di Pinerolo.
Assistenti: Margheritino e Fantino di Savona.
Note: ammoniti al 7’ s.t. Tumminelli, al 29’ s.t. Taufer e al 44’ s.t. Romei per gioco scorretto; recupero 1’ p.t. e 4’ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.