Caprari: «Due assist per tornare a vincere, arriveranno anche i gol»

Se gli assist in canna sono questi, per i gol si può pure aspettare. Gianluca Caprari ha indirizzato Sampdoria-Bologna stendendo due tappeti rossi a Praet e Ramírez e aggiungendo alla zuppa anche una bella dose di dribbling e azioni pericolose. «Se è stata la mia miglior partita? Sì, di sicuro una delle migliori. Forse ho fatto meglio solo con la Fiorentina…», pensa e sorride l’attaccante blucerchiato numero 17, sapendo che buona parte della vittoria sui rossoblù è merito suo.

Rabbia. «La Samp che noi e Giampaolo volevamo è quella che entra in campo e vince – dice la punta -. Abbiamo sfruttato subito la spinta del pubblico e trovato la rete. Se mi manca segnare? Non guasterebbe, ci proverò ancora. Arriveranno pure quelli». Spezzoni, panchine, oggi invece la maglia da titolare. «Mi arrabbio quando non gioco – risponde ai media -, perché vorrei giocare sempre e cerco di mettere in difficoltà il mister più che posso».

Campione. Un posto là davanti è però sempre prenotato da un certo Quagliarella. «Fabio si allena sempre al massimo – chiosa Caprari -, sa preservarsi, curarsi. Poi in partita si vede. La doppietta di oggi conferma il suo essere un grande campione».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.