Genova presenta la candidatura al ruolo di Capitale Europea dello Sport 2023

È stata presentata ufficialmente questa mattina, nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, la candidatura di Genova al ruolo di Capitale Europea dello Sport 2023. Il titolo – che il 12 novembre sarà presentato ulteriormente a Roma, nel Salone del CONI – viene assegnato annualmente alle città che si contraddistinguono per progetti che seguano i principi etici dello sport.

Candidatura. A questi primi appuntamenti seguiranno quelli del 5 e 6 dicembre al Parlamento Europeo di Bruxelles, durante il passaggio di consegne tra Sofia, Capitale 2018, e Budapest, che lo sarà nel 2019. Quindi, a gennaio 2019, la Commissione giudicatrice inizierà a visitare Genova e le altre città candidate per poter poi definire le due finaliste. La nomina ufficiale verrà decretata dallo stesso Parlamento Europeo nel 2020.

Interventi. Ad illustrare il progetto è intervenuto anche il direttore sportivo blucerchiato Carlo Osti, che ha rappresentato l’U.C. Sampdoria accanto, tra gli altri, al consigliere delegato allo Sport Stefano Anzalone, al presidente di ACES Gian Francesco Lupatelli e all’amministratore delegato del Genoa C.F.C. Alessandro Zarbano.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.