Giampaolo: «Ai miei dico bravi, ai tifosi auguro un anno pieno di soddisfazioni»

Annata memorabile. Media punti in campionato pazzesca. Ma oggi per Marco Giampaolo e i suoi è stata una sudata. «Con la SPAL è stata difficilissima – attacca il mister della Sampdoria -, la squadra non si è risparmiata. Abbiamo profuso ogni goccia di energia per vincerla. Temperamento e attaccamento da 10 in pagella. Con un campo così mal messo però non si può dare un giudizio tecnico. Ai ragazzi dico bravi perché si sono adattati a fare una partita che non è la nostra, rinunciando a giocare la palla a terra. Il terreno però è un problema che i tre punti non cancellano».

Riscossione. L’uomo copertina di giornata, anzi del campionato blucerchiato, porta il numero 27 sulla schiena. «Quagliarella va celebrato – sottolinea -. Lui sa sempre come e cosa fare. E quando… È un giocatore forte. Per quel che ci riguarda cerchiamo di farlo esprimere al massimo per sfruttarlo al meglio. Così può passare a riscuotere, per lui e per noi».

Auguri. Nell’intervista post-gara a Samp TV Giampaolo non risparmia gli elogi: «Trenta punti con una partita in meno sono tanti. Regini? Un allenatore vuole sempre un giocatore così: perché è affidabile. Un augurio per i nostri tifosi: speriamo il nuovo anno sia foriero di soddisfazioni».