Giampaolo all’esame-Chievo: «Partita fondamentale per consolidarci»

Eccolo, il ChievoVerona. Terza tappa di un mini-giro del campionato in otto giorni. Domani, domenica, il traguardo parziale è da superare in una sfida che Marco Giampaolo non fatica a definire «difficile come tutte ma particolare per il tipo di avversario».

Avversario. Ostico e non agnostico l’undici di Rolando Maran. «Il Chievo è una squadra esperta, con qualità offensive importanti, capace di soffrire e di gestire i momenti della partita – sottolinea il tecnico blucerchiato in conferenza stampa -. È una gara fondamentale per consolidarci in una posizione di classifica importante, dietro le grandi, e per darci sempre un tono più convinto, migliore in ogni occasione».

Stimoli. Se la Samp riuscirà a raccogliere un’altra vittoria interna, sarà record, in rima con la formazione dei sogni che vinse lo Scudetto: «E anche questo è uno stimolo in più per scrivere un altro piccolo capitolo di una gloriosa storia – conclude Giampaolo -. Ma di queste cose parliamone dopo, prima dobbiamo affrontare un avversario difficile, in questo momento al nostro stesso livello». Non resta, dunque, che giocare.