Giampaolo è pronto per il Milan: «Andremo a giocarcela senza tradire i nostri principi»

Milano vicino all’Europa. Questa la colonna sonora ideale di Milan-Sampdoria di domani sera, domenica; una sfida che può permettere ai blucerchiati di continuare a cullare il sogno europeo. Guai però a dirlo a Marco Giampaolo, il quale inquadra così la partita del “Meazza”: «Non è uno scontro diretto perché mancano ancora tante partite alla fine del campionato ma è sicuramente una partita importante. Sarà un bel confronto, una gara da giocare senza tradire i nostri principi: se noi sbagliamo siamo ancora in corsa, se i rossoneri sbagliano per loro si fa più dura».

Avversari. Rispetto all’andata sono cambiate tante cose, soprattutto in casa Milan con il cambio di guida tecnica che ha riportato i rossoneri a ridosso delle prime posizioni della classifica. «Affrontiamo un avversario che sta attraversando il momento migliore della stagione – prosegue il mister doriano -. Gattuso mi è simpatico: è un allenatore umile, che sta dimostrando grande professionalità».

Fiducia. Pochi dubbi di formazione per il Doria. «I ragazzi – conclude Giampaolo – stanno tutti bene, tranne Sala che ha accusato un’infiammazione alla caviglia e Praet che è comunque sulla via del pieno recupero. La squadra si è allenata nella maniera giusta, come piace a me. A San Siro non saremo soli, perché ho letto che ci sarà un buon seguito di tifosi: sono fiducioso».