Giampaolo, la Samp e il Toro: «Spareggio per l’Europa? Pensiamo a giocare come sappiamo»

Riecco il Torino. Riecco Walter Mazzarri che torna a Marassi. Riecco la Sampdoria che abbraccia i suoi tifosi per continuare sulla strada segnata nelle ultime tre partite (7 punti). Questo il refrain dell’anticipo della 23.a giornata, che Marco Giampaolo presenta così in sala stampa: «Sarà una partita difficile, da affrontare come le ultime. Mazzarri ha guidato il Torino in poche partite per sapere come si presenterà al “Ferraris”, ma i miei calciatori hanno le conoscenze per giocare al meglio questa partita».

Continuità. In molti indicano la sfida tra blucerchiati e granata come a uno scontro-chiave nella corsa alle posizioni che garantiscono l’accesso alle coppe europee. «Le partite decisive si giocheranno più avanti, verso la fine della stagione – assicura il tecnico -. L’Europa non significa nulla senza contenuti. Domani dovremo giocare bene: con il cuore, con intensità, cercando di essere propositivi e coraggiosi. Tutto il resto è fuffa».

Formazione. Sono diversi i dubbi di formazione. «La rosa sta attraversando un buon momento di forma – si avvia alla conclusione il mister -, e sono contento di avere incertezze sull’undici da mandare in campo: cercherò di sbagliare il meno possibile. Sono contento che non sia andato via nessuno a parte Puggioni, che qui si è sempre dimostrato un professionista esemplare. Aver mantenuto tutti gli altri è stato importante».