Il Belgio sorride in Nations League, Europeo Under 21 in bilico per Andersen e Kownacki

Due vittorie e un pareggio per i blucerchiati impegnati in questo giovedì di sfide internazionali.

Belgio. Il Belgio supera per 2-1 la Svizzera e balza in testa al Gruppo 2 (League A) della UEFA Nations League. Allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles Dennis Praet ha assistito dalla panchina al successo dei Diavoli Rossi, trascinati da una doppietta di Lukaku (58’e 84′). Di Gavranovic al 76′ la rete del momentaneo pareggio elvetico.

Danimarca e Polonia. Joachim Andersen e Dawid Kowancki dovranno lottare ancora 90 minuti per guadagnarsi il pass alla fase finale dell’Europeo Under 21, in programma in Italia e San Marino dal 16 al 30 giugno prossimi. Ad una giornata dal termine della fase di qualificazione infatti, il pareggio del “Portland Park” di Aalborg non altera lo status quo in testa al Gruppo 3: danesi primi con 20 punti e polacchi secondi ad una sola lunghezza di distanza. I padroni di casa sbloccano al 40′ con Billing, ma la reazione ospite non si fa attendere: al 43′ è proprio il blucerchiato Kownacki – titolare e in campo per l’intero arco dell’incontro al pari del compagno alla Sampdoria e capocannoniere assoluto con 9 reti totali nella competizione – a pareggiare i conti trasformando con estrema freddezza un calcio di rigore.

Montenegro. Restando nell’ambito di EURO 2019, il Montenegro di Ognjen Stijepovic – già fuori da ogni discorso di qualificazione – supera per 3-0 il Lussemburgo, sempre più fanalino di coda del Gruppo 9. Allo stadio “Gradski” di Nikšić reti di Osmajic (26′), Vukotic (29′) e Vukcecic (72′). Buona la prova del giovane attaccante doriano, rimasto in gioco per tutta la partita.