Kownacki, bomber di Coppa: «L’importante è vincere, ora gli ottavi»

«Sul secondo gol penso il portiere abbia commesso un piccolo errore, ma un gol è un gol. No?». In questa frase c’è un po’ tutto Dawid Kownacki, uno di quegli attaccanti che fiutano la porta e che allo stile guardano con una certa indifferenza. Perché quel che conta, alla fine, è buttarla dentro. E nessuno lo fa meglio di lui: cinque affondi in appena 179 minuti. Ergo, una rete ogni 35 minuti. Medie da fare impallidire chiunque. Insomma, il ragazzo ha imboccato la strada giusta.

Ottavi. «Oggi era importante vincere – continua il 99 a Samp TV -, soprattutto per chi gioca meno. La Coppa Italia è un modo di mettersi in mostra e noi vogliamo andare il più avanti possibile, fino alla finale. Agli ottavi troveremo una buona squadra come la Fiorentina, non vedo l’ora di affrontarla. In fondo al “Franchi” ho già giocato e segnato in Europa League».