Kownacki gol al primo tocco: «Mi sono giocato bene un’ottima chance»

Sei il nuovo Schick o più un Lewandowski 2.0? «No, io sono Dawid Kownacki». L’originale. I giornalisti si spendono in paragoni illustri per il giovane attaccante polacco, che però respinge al mittente con grande maturità. «Voglio essere me stesso – dice la punta del 1997 – e sfruttare le chance che mi vengono concesse. Oggi sapevo che era una buona occasione: sono entrato e al primo tocco ho sfruttato l’errore del portiere e ho fatto gol. Sono molto soddisfatto, anche se la cosa più importante è la squadra ovviamente».

Inizio. Due su tre del clan polacco hanno segnato contro il Crotone, all’appello ne manca uno. «Linetty è stato molto bravo – racconta il capitano dell’Under 21 della Polonia -, ma adesso gioca abbastanza vicino alla porta. Bereszynski invece sta più lontano e da lì è difficile fare gol. È un bel difensore e magari la prossima volta toccherà a lui». Intanto la Sampdoria dà continuità a risultati e prestazioni. «Ho capito che la Serie A è difficile – conferma -, ma in queste nove partite abbiamo fatto bene. Abbiamo giocatori in forti in rosa, siamo solo all’inizio però: voliamo basso».