Mancini saluta i ragazzi di Casa Samp: «Siete fortunati ad essere qui»

Roberto Mancini torna a casa, a Casa Samp, per essere più precisi. Un luogo dove passato e futuro si incontrano e, inevitabilmente, si intrecciano con il presente di una giornata da ricordare. Il tutto a inconfondibili – e indelebili – pennellate blucerchiate.

Visita. Accompagnato da Michele Uva, direttore generale della FIGC e vicepresidente dell’UEFA, e da Paolo Corbi, responsabile dell’ufficio stampa della Nazionale, il commissario tecnico azzurro ha approfittato del suo ritorno a Bogliasco per visitare la Residenza Academy dell’U.C. Sampdoria.

Regalo. Ad accoglierlo il presidente Massimo Ferrero, una sua gigantografia con lo Scudetto cucito sul cuore e i ragazzi del vivaio che vivono tra le mura del convitto. «Siete fortunati ad essere qui, tenete alto il nome della Sampdoria», ha detto loro Bobby Gol, tanto colpito dall’efficienza della struttura quanto commosso ed emozionato dopo aver ricevuto in dono la sua numero 10. Un piccolo pensiero per dire grazie di un grande regalo.