20-02-16 INTER-SAMPDORIA CAMPIONATO SERIE A TIM 15-16
VINCENZO MONTELLA

Montella: «Siamo arrabbiati, giochiamo bene e non raccogliamo nulla»

«Brucia questa sconfitta». Glielo si legge negli occhi: Vincenzo Montella non può accettare questo k.o., così amaro, così ingiusto. «Non dobbiamo perdere la convinzione – sprona i suoi il mister -, perché anche stavolta abbiamo fatto una buona partita. Siamo stati sicuramente superiori rispetto all’Inter nell’arco dei 95 minuti. Abbiamo fatto degli errori, certamente, ma la nostra è stata una prova di livello. Serve però più attenzione. E nelle due aree bisogna fare meglio: ottimismo negli ultimi 16 metri altrui e guardia alta nei nostri».

Classifica. «La base della squadra si vede – insiste l’allenatore di Pomigliano d’Arco -, non basta però: bisogna far di più. Se sono sereno? Non sono tranquillo, ovviamente. Questa classifica non mi piace, ma dobbiamo toglierci di dosso la paura. Non si possono portare a casa zero punti dopo prestazioni così. Notti del genere dovrebbero lasciarci solo la rabbia».

Gioco. I dati dicono tante cose: gli indici di possesso palla e dei tiri parlano di una Sampdoria padrona del gioco. «La nostra squadra deve giocare così – afferma l’Aeroplanino -. Dobbiamo appropriarci della fortuna, non esserne vittime. Non siamo dei perdenti. La cattiveria? Difficile trasmetterla, la devi avere dentro. Che penso di Muriel? Ci sto lavorando, potenzialmente è un giocatore da prima fascia. Ha avuto un ottimo impatto, poi ha perso una palla da ragazzino di parrocchia. Detto questo vedo in lui un forte cambiamento. Ha gol e assist in canna, come ha dimostrato oggi».