Pradè: «Siamo dispiaciuti, prestazione non all’altezza della situazione»

«Ci dispiace andare alla sosta in questa maniera, imprevista e imprevedibile. Poco da dire: non abbiamo fatto una prestazione all’altezza». A parlare è il responsabile dell’Area Tecnica Daniele Pradè, visibilmente deluso nella mixed-zone del “Vigorito” di Benevento. «Abbiamo meritato di perdere – aggiunge -. Siamo stati passivi, abbiamo fatto una brutta prova: la fame e la predisposizione al sacrificio hanno fatto la differenza. Lavoreremo su questo: noi dirigenti ci impegneremo per far sì che non accadano più situazioni come oggi».

Confronto. Il dirigente blucerchiato continua scuro in volto: «Abbiamo avuto un confronto nello spogliatoio: dobbiamo crescere, siamo la Sampdoria e dobbiamo competere per obiettivi importanti. Ci manca il salto di qualità. Dispiace per i tifosi e per il presidente ma abbiamo un gruppo di ragazzi intelligenti e maturi e ci auguriamo che da oggi nasca qualcosa di positivo. Sanno assumersi responsabilità, i primi a essere dispiaciuti sono loro».