Praet a Premium Sport: «La Samp mi ha dato molto, ora tocca a me»

«Quest’anno vedrete il vero Praet». Ne è convinto al cento per cento Dennis Praet, che a Premium Sport si racconta dopo la convincente prova contro il Benevento: «L’anno scorso ho iniziato a capire il calcio italiano, che è molto diverso da quello belga. Sono felice di come è andata: 22 presenze in Serie A vanno bene, ma posso fare molto meglio. Penso di potere fare più gol e assist in questa stagione. L’obiettivo è aumentare le reti e poi dare una grossa mano alla squadra».

Fiorentina. Tanto per cominciare però, due vittorie. «Abbiamo iniziato bene con Foggia e Benevento – dice con un pizzico di soddisfazione il numero 18 doriano -. Ora c’è la Fiorentina: l’anno scorso pareggiamo, anche stavolta possiamo fare una buona partita. Il mio ruolo preferito? Lo sapete, ma io gioco dove il mister vuole: mezzala, trequartista, non importa».

Riconoscenza. Nell’ultimo periodo il suo nome è stato tra i più chiacchierati del mercato, ma Praet ha le idee molto chiare: «Sono felice delle dichiarazioni fatte dalla società, che mi ha voluto trattenere qui. La Samp ha fatto molto per me, io però devo ancora fare tanto per la Samp. Se siamo meglio del campionato scorso? L’anno scorso abbiamo fatto un anno positivo, con periodi buoni e altri meno. Ma possiamo migliorarci, dando più continuità ai risultati».