Stijepovic illude la Primavera, ma la Fiorentina ribalta e passa al “Garrone”

Un gol del montenegrino Stijepovic illude la Sampdoria Primavera ma  non basta per evitare la sconfitta al “Garrone” di Bogliasco con i pari età della Fiorentina. Troppe occasioni fallite, soprattutto nella prima parte di gara, non permettono ai blucerchiati di Pavan di chiudere l’incontro e nel secondo tempo i viola trovano la forza per mettere in atto il sorpasso.

Vantaggio. Il Doria parte forte, grazie anche all’utilizzo del centrale Pastor come perno frangiflutti davanti alla difesa, in grado di fermare la manovra avversaria e far ripartire immeditamente quella blucerchiata. Al 32′ la mole di gioco doriana viene premiata: Tessiore batte rasoterra verso il centro dell’area una punizione dall’altezza del calcio d’angolo sulla quale si avventa come un falco Stijepovic che con il mancino infila Cerofolini. Al riposo si va in vantaggio.

Pari. La ripresa comincia così come si era chiusa la prima frazione, ma al 7′ Cappelletti prima e Balde poi falliscono a stretto giro di posta l’occasione del raddoppio. Gol sbagliato, gol subito: al 10′ Gori sfrutta un’azione nata da un fallo non fischiato su Ferrazzo e infila Krapikas. Parità ristabilita e inerzia della gara che scivola in favore dell’undici avversario.

Sorpasso. La Samp prova a reagire senza fortuna, i viola premono sull’accelleratore e in due situazioni si vedono annullare il raddoppio: al 13′ Hristov è già in fuorigioco quando anticipa Krapikas in uscita, quindi al 29′ il neoentrato Caso infila il portiere doriano ma è al di là della linea difensiva doriana. Il vero raddoppio ospite si concretizza al 32′, quando Diakhate mette al centro dalla trequarti un assist puntuale per la testa del solito Gori, bravo ad anticipare Krapikas.

Amaro. Inutile il forcing finale, la Fiorentina mantiene il vantaggio sino all’ultimo dei tre minuti di recupero. La Sampdoria mastica amaro per non aver saputo sfruttare l’ottimo primo tempo e da lunedì inizierà a preparare la trasferta di Bergamo, dove Tessiore e compagni saranno chiamati a scendere in campo venerdì 2 febbraio per affrontare l’Atalanta, seconda forza del campionato.

Sampdoria 1
Fiorentina 2
Reti: p.t. 31′ Stijepovic; s.t. 10′ e 32′ Gori.
Sampdoria (4-3-1-2): Krapikas; Romei, Veips, Mikulic, Ferrazzo; Ejjaki (39′ s.t. Cabral), Pastor, Tessiore; Balde; Stijepovic, Cappelletti (29′ s.t. Canovi).
A disposizione: Piccardo, Raspa, Doda, Oliana, Cassaghi, Aramini, Scotti, Perrone, Yayi Mpie, Curito.
Allenatore: Pavan.
Fiorentina (4-3-3): Cerofolini; Ferrarini, Valencic, Pinto, Ranieri; Lakti (1′ s.t. Caso), Hristov, Diakhate; Sottil (46′ s.t. Purro), Gori, Meli (29′ s.t. Marozzi).
A disposizione: Ghidotti, Purro, Simonti, Toure Diawara, Faye, Kasse, Longo.
Allenatore: Bigica.
Arbitro: Andreini di Forlì.
Assistenti: Cavallina di Parma e Buonocore di Marsala.
Note: ammoniti al 7′ s.t. Balde, al 26′ Romei e al 36′ Gori per gioco scorretto; recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.; 150 spettatori; terreno di gioco in sintentico.