Primavera 1 TIM: a Stijepovic risponde Heidenreich, pari d’orgoglio con l’Atalanta

Prova d’orgoglio per ripartire. Dopo la sconfitta con la SPAL con conseguente eliminazione dalla TIM Cup di categoria, la Sampdoria Primavera conquista al cospetto dell’Atalanta un punto prezioso per la classifica e per il morale in campionato.

Botta e risposta. Forti del blasone e del primato in classifica, i nerazzurri partono meglio e dapprima costringono Hutvagner ad una difficile parata in tuffo (12’), quindi colpiscono un palo in diagonale con Zortea un minuto più tardi. Palo che suona però come una sveglia per i ragazzi di Pavan: al 18’ Stijepovic anticipa Carnesecchi in uscita bassa e da posizione defilata lo scavalca con un colpo sotto che sblocca il risultato. La reazione ospite non si fa attendere: passano dieci minuti e al 32’ Heidenreich trova il pareggio con un preciso colpo di testa su corner di Kulusevski. Di nuovo parità, tutto da rifare.

Occasioni. Complice la fatica e il campo appesantito dalla pioggia caduta durante la notte, nella seconda parte di gara le squadre si allungano e le occasioni da gol non mancano. Il Doria sfiora il vantaggio con Veips al 32’ sugli sviluppi di un piazzato di Bahlouli, poi è lo stesso francese a imbastire al 37’ una bella ripartenza non sfruttata da Benedetti, il cui diagonale è facile preda di Carnesecchi. L’Atalanta quando attacca tiene in costante apprensione la retroguardia blucerchiata: al 39’ è bravo Veips in scivolata ad ostacolare il tentativo di Kulusevski, infine è Hutvagner in pieno recupero a salvare la Samp, con un intervento prodigioso sul neoentrato Nivokazi.

Sampdoria 1
Atalanta      1
Reti: p.t. 22′ Stijepovic, 32′ Heidenreich.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli (33’ s.t. Sorensen), Campeol; Benedetti, Peeters, Canovi; Bahlouli (42’ s.t. Cabral), Prelec (13’ s.t. Yayi Mpie), Stijepovic.
A disposizione: Raspa, Maggioni, Giordano, Soomets, Perrone, Nobrega, Casanova, Boutrif, Amado.
Allenatore: Pavan.
Atalanta (4-3-3): Carnesecchi; Sortea, Okoli, Guth, Girgi; Colpani, Kraja (39’ s.t. Gyabuaa), Kulusevski; Peli (46’ s.t. Babbi), Piccoli (19’ s.t. Nivokazi), Colley (19’ s.t. Cambiaghi).
A disposizione: Piccirillo, Crogna, Brogni, Bencivenga, Guth, Capanna, Da Riva, Pina Gomes.
Allenatore: Brambilla.
Arbitro: Gualtieri di Asti.
Assistenti: Lenza di Firenze e Nuzzi di Valdarno.
Note: ammoniti al 18’ p.t. Kraja, al 27’ p.t. Canovi, al 27’ s.t. Okoli, al 37’ s.t. Kulusevski per gioco scorretto, al 36’ s.t. Benedetti per proteste; recupero 1‘ p.t. e 4‘ s.t.; spettatori 150 circa; terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.