Ramírez a Premium Sport: «Cresco con la Samp e sogno il Mondiale»

«A dire la verità mi piace fare gol e vorrei farlo ad ogni partita. Però deve ammettere che è stato bello segnare nel derby la mia prima rete in blucerchiato». Gastón Ramírez non nasconde la propria soddisfazione. Del resto è entrato presto nel cuore dei tifosi e nei meccanismi della Sampdoria di Giampaolo e il momento è di quelli assai positivi. «Mi sono abituato subito al modo di giocare della squadra – ammette l’uruguayano a Premium Sport -, ringrazio i compagni e il mister per la fiducia. Dove possiamo arrivare? Adesso non resta che lavorare: è importante continuare così, senza pensare a niente, concentrandoci ogni giorno sugli aspetti da migliorare. A fine stagione vedremo».

Crescita. Intanto il Doria continua a dettare legge tra le mura amiche del “Ferraris”: sei successi su sei recita il calendario. «Vincere in casa è importante, per noi e per la gente che viene numerosa allo stadio – prosegue il numero 90 -. Però bisogna dire che siamo forti anche fuori, abbiamo fatto ottime prestazioni anche lontano da Marassi e questo è importante per proseguire la crescita ogni partita».

Sogno. Battere la Juventus alla ripresa del campionato non sarà impresa semplice. «Noi ci crediamo, conosciamo le loro qualità ma noi cercheremo di fare una prestazione all’altezza», conclude Ramírez, il quale ha un ultimo pensiero per la Celeste e Russia 2018: «Io e la mia famiglia siamo felici di essere tornati in Italia, avevo bisogno di ritrovare la strada giusta per riprendere fiducia e per continuare a crescere. Io lavoro per avere una chance per andare al Mondiale con l’Uruguay, sarebbe un sogno».