Sala di nuovo nella mischia: «L’importante è rialzarsi dalla cadute»

«Non è mai semplice tornare in campo dopo un lungo infortunio». Comincia da qui la serpentina di Jacopo Sala tra le postazioni delle televisioni presenti a Marassi per Sampdoria-ChievoVerona. «Nella vita ci sono alti e bassi – dice il terzino, fuori dall’undici di base dalla partita con l’Inter -, quando si cade bisogna ripartire. Ecco cosa ho cercato di fare anche questa volta dopo gli ultimi problemi. Devo dire grazie allo staff, mi sta sempre vicino. Il risultato? Siamo rammaricati per aver portato a casa solo un punto».

Difesa. Il primo obiettivo era far dimenticare Roma, il secondo conservare il decimo posto. «Penso che con il nostro atteggiamento abbiamo riscattato la partita di domenica scorsa – prosegue il laterale destro -, anche se per nostra sfortuna non siamo riusciti a vincere. Da adesso in poi pensiamo a Udine, dove vogliamo fare una bella partita. Abbiamo una posizione importante da difendere e vogliamo riprendere a vincere: oggi abbiamo attaccato sempre e comunque, ma non ce l’abbiamo fatta».