Torreira: «Noi siamo la Sampdoria e continuiamo a credere in noi stessi»

Nella battaglia di San Siro Lucas Torreira si è trovato tra una selva di giocatori, nel pieno di una gabbia pensata per fermare le sue solite giocate. «Il Milan pressava molto su di noi – ammette il regista uruguayano – e non abbiamo trovato tanto spazio. Però siamo rimasti in partita fino alla fine».

Arrabbiati. Fino all’errore di Caprari, praticamente. «Non so se quello di Caprari può essere definito un errore – corregge il tiro il talento di Fray Bentos -, la giocata non è andata a buon fine. Siamo un po’ arrabbiati, dispiace perdere, ora pensiamo alla prossima».

Credo. «Fino ad ora abbiamo fatto un gran campionato – prosegue il numero 34 -, sappiamo che è ancora lunga. Mercato? Io sono concentrato solo sulla Sampdoria e penso a dare il massimo qua. Le voci mi rendono orgoglioso perché vuol dire che sto facendo bene. Sono molto concentrato. Oggi noi non siamo stati la solita Samp, ma manca ancora tanto e noi ci crediamo».