Lorieri e i suoi portieri: «Entro nella loro testa: amico, confidente ma soprattutto allenatore»

Quante volte abbiamo esultato per avergli fatto un gol o imprecato per un suo miracolo? Da qualche settimana Fabrizio Lorieri, ex numero uno di Torino, Ascoli e Roma negli anni ’80 e ’90, è passato dall’altra parte, la nostra. E toccherà a lui lavorare a stretto contatto con i nostri estremi difensori. «Arrivare alla Sampdoria con mister Di Francesco è motivo di grande soddisfazione per me – afferma al media ufficiale -. Il preparatore dei portieri deve saper essere amico, confidente ma soprattutto allenatore. Qui ho trovato elementi di valore, i tifosi possono stare tranquilli: la Samp è senza dubbio in buone mani».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.