Siracusa-Sampdoria: 1-2, reti di Marilungo e Dessena

La Samp vince 2-1 l'amichevole-festa contro il Siracusa, disputata al De Simone davanti a più di 4.000 spettatori entusiasti per la promozione della squadra locale. Segnano Marilungo e Dessena.

28_golmarilungoFesta a Siracusa per la Samp, che approfitta dell’ultimo impegno in campionato – domenica i blucerchiati saranno nuovamente di scena in Sicilia, ma dall'altra parte dell'isola, in casa del Palermo – per salutare la formazione aretusea, appena promossa in Seconda Divisione (la vecchia Serie C2).

Tutto esaurito. Più di 4.000 presenti al De Simone, lo stadio degli azzurri, esaurito per la gara amichevole di questo pomeriggio. Prima del match, scambio di convenevoli tra i dirigenti locali e lo stato maggiore Samp: il Siracusa, per inciso, ha consegnato al presidente doriano Riccardo Garrone e ad Edoardo Garrone due targhe commemorative dell'evento.

Amichevole in famiglia. Per la Samp, si è trattato dunque di un incontro quanto mai in famiglia, data la sponsorizzazione di Erg sulle maglie azzurre. Da sottolineare l'afflusso allo stadio di moltissimi bambini, accorsi per vedere da vicino i calciatori che durante l'anno passano soltanto in televisione. Su tutti, Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini, i più acclamati, ma anche gli altri elementi della rosa blucerchiata hanno ricevuto un calorosissimo benvenuto.

La gara. Per quanto riguarda il campo, Walter Mazzarri ha provato dall'inizio una formazione probabilmente vicina a quella che si vedrà domenica al Renzo Barbera, fatta eccezione per Angelo Palombo, in permesso da domani e non convocato per la gara di Palermo. Dal primo minuto, il tecnico livornese ha schierato Fiorillo, Campagnaro, Gastaldello e Raggi in difesa, Stankevicius, Dessena, Palombo, Sammarco e Ziegler a comporre la linea mediana, con Cassano e Pazzini davanti. Doria avanti al 35' con Marilungo, subentrato a Pazzini al 29' del primo tempo. L'ex Primavera sfrutta un assist al bacio di Cassano e spinge dentro l'1-0. La gara è tranquilla, nel pieno stile di incontri di questo tipo, ma le occasioni si notano comunque. Tra i padroni di casa si distinguono Sarli e Catania, che si fanno vedere dalle parti di Fiorillo, comunque poco impegnato. Nella Samp, molto attivi Campagnaro e Dessena. Proprio il centrocampista nella ripresa segnerà il vantaggio doriano (24'), grazie ad un gran tiro dai venti metri. Poco prima (15'), il pari azzurro a firma Dalì, entrato al 5' al posto di Cosa. Scontata la girandola di cambi, che ha visto entrare nel secondo tempo tutti i giocatori in panchina, da una parte e dall'altra.

Ultime fatiche. Ultime fatiche dunque per il Doria, che domani mattina raggiungerà Palermo e domenica chiuderà ufficialmente proprio al Barbera il campionato 2008/09. Curiosità: anche l'anno scorso l'ultima trasferta – ma allora fu la penultima stagionale – si giocò in casa dei rosanero.

Siracusa       1
Sampdoria   2

Reti: 35' p.t. Marilungo; 15' s.t. Dalì, 24' s.t. Dessena.
Siracusa: Siringo (40' s.t. Enea), Strigari (5' s.t. Garufi), Mariniello (32' s.t. Provenzano), Cianni (5' s.t. Bufalino; 35' s.t. Biondo), Iodice, Occhipinti (30' s.t. Pasqualicchio), Gaudio (1' s.t. Accaputo), Berti (30' s.t. Saracino), Cosa (5' s.t. Dalì; 34' Guida), Sarli (5' s.t. Giurdanella; 35' Vinci), Catania (5' s.t. Frittitta). Allenatore: Luca Aprile.
Sampdoria: Fiorillo (1' s.t. Castellazzi), Campagnaro (1' s.t. Lucchini), Gastaldello (1' s.t. Ferri), Raggi (16' s.t. Regini), Stankevicius (1' s.t. Padalino), Dessena (26' s.t. Soriano), Palombo (1' s.t. Delvecchio), Sammarco (1' s.t. Franceschini), Ziegler (1' s.t. Pieri), Cassano (16' s.t. Mustacchio), Pazzini (29' p.t. Marilungo). Allenatore: Walter Mazzarri.
Arbitro: Rizzo di Barcellona Pozzo Gotto
Assistenti: Ucie e Santoro.

Nella foto Pegaso, il gol del vantaggio doriano firmato da Marilungo.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.