Esposito, bomber dal cuore blucerchiato: «Il gol nel derby un ricordo da brividi»

Un gol nel derby vale l’ingresso nella storia di un club. Carmine Esposito, 19 anni esatti fa, è entrato di diritto in quella della Sampdoria. Lunedì 7 novembre 2000 al “Ferraris” si giocava in posticipo la stracittadina e l’attaccante napoletano – da sempre sostenitore dei colori blucerchiati – firmò il definitivo 2-0 dopo il vantaggio del compagno Davide Dionigi. «C’era grande attesa in città per la partita e io la sentivo particolarmente – ricorda al media ufficiale -. Pochi minuti prima avevo fallito un gol davanti alla porta ma l’amore per questa maglia, per questa gente mi ha fatto andare avanti e l’occasione successiva ho fatto centro. Ho ancora i brividi, è un ricordo straordinario per me che fin da bambino ho amato questi colori».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.