U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Giordano apre, Di Stefano chiude: 2-2 a Roma per la Primavera

News

Giordano apre, Di Stefano chiude: 2-2 a Roma per la Primavera

Pari rocambolesco ma strameritato e importantissimo. Sul sintetico del “Bernardini” la Sampdoria di Tufano va in vantaggio, si fa sorpassare dalla Roma prima dell’intervallo ma con organizzazione e tenacia nel finale di gara agguanta il 2-2.

Vivi. Lo scontro diretto per un posto alle semifinali del campionato Primavera 1 TIM sembra mettersi sui binari giusti fin da subito: già all’8′ troviamo infatti la via della rete con Giordano direttamente da calcio d’angolo: la parabola a rientrare del blucerchiato inganna Boer e termina in fondo al sacco. Il vantaggio però è illusorio e, anziché galvanizzarci, ci fa perdere metri. Al 24′ Saio salva su Podgoreanu ma non può nulla al 38′, quando Milanese riceve da Ciervo e finalizza una ripartenza ristabilendo la parità. Al 45′ la beffa: ancora Milanese si accentra da sinistra e con il destro dal limite trova il sorpasso. La dea bendata sembra averci girato le spalle: Prelec esce per un problema al ginocchio destro nel recupero e Tufano corre ai ripari inserendo Montevago. Siamo sotto e privi del nostro bomber ma siamo vivi.

Punto. E al rientro in campo la musica cambia. Tufano lascia Napoli negli spogliatoi e inserisce Somma, ridisegnando il Doria con il 4-4-2 che ci permette di tornare padroni del gioco. Tra il 5′ e l’8′ sfioriamo il pari in tre occasioni con Di Stefano, capitan Trimboli e Aquino. Al 13′ i giallorossi potrebbero allungare ma un tiro a giro di Afena-Gyan va a sbattere sul palo. Tiriamo un sospiro di sollievo e ripartiamo: al 34′ il neoentrato Malagrida ci prova in diagonale ma il suo tentativo s’infrange sull’esterno della rete. E al minuto 39′ veniamo premiati: corner corto di Giordano per Trimboli che scodella in area per Di Stefano, abile di testa a segnare il 2-2. Prendiamo così un punto pesantissimo che ci permette, a tre giornate dalla fine, di agganciare l’Inter al secondo posto in classifica a quota 50 e a portarci ad una solta lunghezza dalla Juventus capolista.

Roma           2
Sampdoria 2
Reti: p.t. 8′ Giordano, 38′ e 45′ Milanese; s.t. 39′ Di Stefano.
Roma (4-3-3): Boer; Ndiaye (33′ p.t. Evangelisti), Tripi, Buttaro, Rocchetti; Milanese, Bove, Zalewski (48′ s.t. Satriano); Ciervo (26′ s.t. Volpato), Afena-Gyan (26′ s.t. Tall), Podgoreanu.
A disposizione: Mastrantonio, Missori, Giorcelli, Pagano, Oliveras, Bamba, Tahirovic, Dicorato.
Allenatore: De Rossi.
Sampdoria (3-5-2): Saio; Aquino, Angileri, Napoli (1′ s.t. Somma); Ercolano (30′ s.t. Malagrida), Trimboli, Yepes Laut, Brentan (21′ s.t. Gaggero), Giordano, Di Stefano, Prelec (48′ p.t. Montevago).
A disposizione: Zovko, Migliardi, Marrale, Miceli, Francofonte, Krawczyk, Canovi, Pedicillo.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: Saia di Palermo.
Assistenti: Salvalaglio di Legnano e Vitali di Brescia.
Note: ammoniti al 44′ p.t Napoli, 15′ s.t. Trimboli, al 32′ s.t. Podgoreanu per gioco scorretto; recupero 5′ p.t. e 4′ s.t.; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.