Thorsby, debuttante e felice: «È un momento speciale per me»

Il ventitreesimo giocatore della rosa ad essere utilizzato in questo campionato. Il suo nome è Morten Thorsby e al “Mazza” Claudio Ranieri ha deciso di dargli una chance. Il centrocampista in novanta minuti non solo è diventato il primo norvegese a vestire la maglia della Sampdoria, ma anche uno dei 14 che ha messo la propria firma su questa vittoria, così importante nello scontro diretto di Ferrara. «Sono molto contento, felice – esordisce in italiano -. Lo sono per me, per la squadra e per i tifosi».

Speciale. «In questa situazione era importantissimo vincere e la partita era difficile – dice -. Abbiamo fatto una grande prova, fuori casa. E la SPAL qui è molto forte. Nel primo tempo era difficile, ma poi nel secondo abbiamo fatto meglio. Come mi trovo? Ogni giorno qui per me è meglio, sia con la lingua sia con il calcio: è così diverso rispetto a dove ero. Oggi però è un momento speciale per me». La prima volta in Serie A non si scorda mai, specie se da tre punti.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.