Giampaolo a Samp TV: «Esperienza e nuovi arrivi: così si cresce»

L’abbraccio con José Mourinho è di quelli che porterà nel cuore. C’è da credergli. Marco Giampaolo lascia l'”Aviva Stadium” di Dublino con un bel ricordo e uno scan approfondito di quello che è stato questo primo periodo di lavoro. «Giocando partite così non puoi che migliorare – dice l’allenatore a Samp TV -, abbiamo fatto la nostra figura contro un’avversaria forte e più avanti nella preparazione. Peccato per quell’errore nel finale. Mou? Un fuoriclasse, leader, un grande allenatore, un vincente. Insomma, di un’altra categoria».

Cooperativa. Cinquant’anni, una torta e due regali dal mercato in arrivo. Anche se c’è ancora da attendere l’ufficialità. «Ferrari? Un difensore da aggiungere a Regini e Silvestre è quello che ci vuole. Ramirez? Se fosse, vorrebbe dire aggiungere un giocatore di qualità. La Samp è una cooperativa di giocatori e ognuno può portare a casa un pezzettino. I due nuovi vengono a migliorare la squadra: è così che si cresce».