Primavera battuta a Venaria: il Torino vince 4-1

Giornata da dimenticare in fretta per la Primavera. Al “Don Mosso” di Venaria Reale la Sampdoria – priva degli indisponibili Ferrazzo e Tessiore – perde con il Torino una partita nella quale i ragazzi di Pavan non sono quasi mai riusciti ad imporre il proprio gioco, frenati anche da un paio di episodi che hanno incanalato l’andamento dell’incontro in favore dell’undici di Coppitelli.

Svantaggio. I granata partono forte, costringendo i blucerchiati sulla difensiva. Il pressing dei padroni di casa è asfissiante e non lascia margine di manovra al Doria che tuttavia riesce a difendersi in maniera ordinata. Al 32′ però l’arbitro assegna un calcio di rigore al Torino per un presunto fallo di Krapikas ai danni di Rauti. Sul dischetto va Millico che non sbaglia e firma l’1-0.

Gelo. La Samp prova a reagire: al 37′ il portiere anticipa Balde un istante prima della battuta a rete, quindi due minuti più tardi la Samp reclama un tocco di mano in area di Millico, ma l’arbitro lascia proseguire. In pieno recupero (47′) però i padroni di casa trovano il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo ancora Millico devia con il mancino quanto basta per anticipare Veips e superare Krapikas per la seconda volta. Una doccia gelata.

Illusione. Pavan prova a scuotere i suoi e l’inizio della ripresa vede i blucerchiati proiettati in avanti alla ricerca del gol che possa riaprire la gara. Al 16′ Ejjaki trova i tempi giusti d’inserimento e con una conclusione ad effetto spedisce il pallone sul secondo palo. Ma la gioia dell’illusorio svantaggio dimezzato dura appena un giro di orologio. I granata infatti ripartono e con Kone ristabiliscono le distanze: 3-1 e tutto da rifare.

Risposta. E al 24′ arriva anche il gol che chiude definitivamente i giochi. Il solito Millico approfitta degli spazi e confeziona un assist per Rauti che, colpevolmente libero a centro area, controlla e infila Krapikas per la quarta volta. Una sconfitta pesante per la Sampdoria chiamata sabato prossimo ad una riposta immediata nella sfida con la Fiorentina in programma al “Garrone” di Bogliasco.

Torino         4
Sampdoria 1
Reti: p.t. 32′ rig. e 47′ Millico; s.t. 16′ Ejjaki, 17′ Kone, 24′ Rauti.
Torino (4-3-3): Coppola; Fiordaliso, Capone, Buongiorno, Samaké; Ruggiero, D’Alena, Kone (29′ s.t. Oukhadda); Rauti, Bianchi, Millico (38′ s.t. Celeghin).
A disposizione: Gemello, Gilli, Bedino, Filinski, Sandri, Munari, Oyewale, Butic, Zanellati, Leveque.
Allenatore: Coppitelli.
Sampdoria (4-3-3): Krapikas; Tomic, Veips, Oliana, Doda; Perrone, Ejjaki, Scotti; Balde, Stijepovic, Gomes Ricciulli (1′ s.t. Cappelletti).
A disposizione: Piccardo, Raspa, Romei, Giordano, Aramini, Canovi, Marianelli, Cabral, Yayi Mpie.
Allenatore: Pavan.
Arbitro: Santoro di Messina.
Assistenti: D’Alia di Trapani e Cortese di Palermo.
Note: ammoniti al 32′ p.t. Krapikas, al 36′ p.t. Capone, 11′ s.t. Balde, 36′ s.t. Romei per gioco scorretto; recupero 3′ p.t. e 2′ s.t.; spettatori 250 circa; terreno di gioco in discrete condizioni.