La Primavera chiude la porta e colpisce due pali: 0-0 in casa del Napoli

Continua la striscia positiva della Sampdoria Primavera, che mantiene la porta inviolata per la seconda gara consecutiva e conquista un buon punto in casa del Napoli. Sagra dei legni allo stadio “Ianniello” di Frattamaggiore, dove il risultato non si sblocca e le due squadre si dividono così la posta in palio.

Pericolosi. Sono gli azzurri a provare a condurre il gioco fin dalle primissime battute, ma con il passare dei minuti la prima frazione scivola via in sostanziale equilibrio, con i blucerchiati di Pavan che risultano maggiormente pericolosi. Al 31′ Benedetti calcia un piazzato dalla trequarti che Calvano respinge di testa, Peeters tenta il tap-in vincente con il mancino ma alza troppo la mira e la sfera termina alta. Tre minuti dopo l’occasione più ghiotta: Veips di testa anticipa tutti, compreso il compagno di reparto Farabegoli, ma a salvare i partenopei è il palo.

Legni. Al rientro in campo è il Doria a partire forte e al 14′ è ancora una volta il montante a dire no ai blucerchiato: Stijepovic va al cross dalla destra, Prelec salta indisturbato e la sua girata aerea si stampa sulla base del palo alla destra di D’Andrea. Al 24′ il Napoli accorcia le distanze per quanto riguarda il numero di legni colpiti: Gaetano tenta la conclusione ad effetto con il destro da fuori e questa volta è la traversa a salvare Hutvagner; sulla ribattuta Negro vince un rimpallo e appoggia in rete ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Il risultato non si sblocca più: 0-0, un punto a testa.

Napoli         0
Sampdoria 0
Napoli (3-4-1-2): D’Andrea; Perini, Senese, Manzi (29′ s.t. Casella); Mezzoni (45′ s.t. Zanoli), Lovisa, Mamas, Zedadka; Gaetano (45′ s.t. Vrakas); Negro (45′ s.t. Energe), Sgarbi (29′ s.t. Palmieri).
A disposizione: Maione, Esposito, Calvano, Micillo, Marino, Illuminato, Saporetti.
Allenatore: Baronio.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol; Benedetti, Peeters, Canovi; Stijepovic, Prelec (30′ s.t. Yayi Mpie), Bahlouli (46′ s.t. Cabral).
A disposizione: Boschini, Raspa, Giordano, Maggioni, Sorensen, Casanova, Nobrega, Perrone, Soomets, Amado, Boutrif.
Allenatore: Pavan.
Arbitro: Monaldi di Macerata.
Assistenti: Rizzotto di Roma 2 e Barone di Roma 1.
Note: ammoniti al 40′ p.t. Negro, al 38′ s.t. Casella per gioco scorretto, al 43′ s.t. Farabegoli e Palmieri per comportamento non regolamentare; recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.