Bonazzoli, gol alla Quagliarella: «Momento più bello della carriera. Ora la salvezza»

Il paragone con i gol del suo compagno di squadra, nonché idolo, è immediato: Federico Bonazzoli come Fabio Quagliarella, almeno per una sera. «Fabio è un campione – dichiara a fine gara il centravanti numero 9 -, abbiamo un ottimo rapporto. Mi dà consigli e mi indica la strada giusta: non posso che imparare da lui. Giocare al suo fianco è un onore. Sono felice di aver segnato a modo suo. Il rapporto tra noi? Giocando a due lì davanti il feeling è fondamentale. Ma facciamo il tifo uno per l’altro».

Felicità. Bicicletta da tre punti. «I compagni mi prendono in giro perché ci provo sempre in settimana – sorride il centravanti -, finalmente una volta mi è riuscita anche alla domenica. Questo è il mio momento? Spero proprio di sì. Quando sei giovane a volte vieni caricato di aspettative, ma io sono cresciuto e ho rubato qualcosa da ogni esperienza fatta. Sto vivendo una dei momenti più belli della mia vita e della mia carriera, so che è solo un punto di partenza ma di questo sono felice. Finché non raggiungiamo la salvezza, quello è il nostro obiettivo. Solo allora saremo contenti. Il mio pensiero? I risultati personali e di squadra vengono solo grazie al lavoro».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.