Damsgaard, che carica: «Stupendo segnare e vincere, avanti così»

Non tutti ricevono gli elogi pubblici di un allenatore come Claudio Ranieri. Mikkel Damsgaard sì. Il talento danese, coccolato dal suo tecnico, ha mostrato buona parte del suo bagaglio e si è pure tolto la soddisfazione di rompere il ghiaccio con un gol alla Lazio. «Sono felice – sorride il numero 38 -, volevamo tutti questa vittoria casalinga. È stato stupendo segnare per la prima volta. La mia dedica va ai compagni, alla famiglia, agli amici: mi hanno aiutato tanto tutti. Voglio andare avanti così».

Motivazioni. Nato nel 2000, Damsgaard è il marcatore più giovane di questa fresca edizione della Serie A. Ha fame e si capisce dalle sue parole. «Avevamo due giornate di campionato difficili una dopo l’altra – osserva il centrocampista – e le abbiamo vinte entrambe. Ora c’è l’Atalanta, che è molto forte. Ma non vediamo l’ora: abbiamo grandi motivazioni e siamo carichi».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.