Di Francesco dopo il Sassuolo: «Così non va, lavoriamo sulla testa»

Eusebio Di Francesco analizza così la dura sconfitta per 4-1 rimediata a Reggio Emilia contro il Sassuolo: «Eravamo partiti bene, ma siamo spariti dopo l’1-0 contro l’individualità di Berardi. Una prestazione assurda: sono preoccupato perché al primo gol preso ci siamo sciolti. La squadra si lascia travolgere dalle difficoltà e questo non va bene. Lavoriamo sulla testa».

Fragilità. L’allenatore dei blucerchiati continua la sua riflessione con i media: «Dobbiamo ragionare sulla difesa anche in fase di mercato. Ci soffermiamo tanto di attaccanti ma abbiamo difficoltà dietro. Dopo tutto quello che abbiamo fatto nei primi 25 minuti è assurdo andare sotto di tre gol con tre tiri in porta. Parliamo di sistemi di gioco… ma se si perdono i duelli e non si è determinati succedono queste cose. Siamo fragili, c’è poco equilibrio. La cessione della società? Voglio chiarezza perché è fondamentale per capire da che parte dobbiamo andare, in modo da iniziare a lavorare per bene».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.