U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Notte magica in nazionale: Palombo e Padalino goleador

News

Notte magica in nazionale: Palombo e Padalino goleador

Serata di gloria per due portabandiera blucerchiati con le rispettive selezioni nazionali: Angelo e Marco segnano entrambi e regalano a Italia e Svizzera due vittorie importantissime in chiave Sudafrica 2010.

05_palombo-padalinoIn tanti parlano di autorete, ma noi, quel golaço dalla distanza, lo attribuiamo volentieri a lui. Lo attribuiamo ad Angelo Palombo, il capitano della Sampdoria, che questa sera, come il compagno elvetico Marco Padalino, è andato in gol. Grazie ad un bolide dai 30 metri – deviato da Kaladze -, il centrocampista di Ferentino ha segnato il suo primo centro in azzurro e spianato la strada alla vittoria tricolore sulla Georgia. Alla fine è un 2-0 per l’Italia di Marcello Lippi (raddoppio ancora con zampino di Kaladze, stavolta determinante), ma non tutto, in casa azzurra, è rose e fiori.

Jolly Angelo. Allo stadio "Boris Paichadze" di Tblisi, i georgiani di Héctor Cúper partono pimpanti, i minuti passano e il gol azzurro continua a latitare. E allora, dopo un primo tempo deludente, dal cilindro, ecco spuntare Angelino: minuto 12 della ripresa, tiro forte, improvviso e indirizzato verso la porta; un tiro voluto che Kaladze di testa mette alle spalle del proprio estremo difensore. Alla 12esima partita in Nazionale, Palombo pesca il jolly che tanto jolly non è perché a quei siluri i tifosi blucerchiati sono abituati. Gol a parte, la prova del numero 17 doriano e 6 azzurro è andata in crescendo, solito misto di sostanza e qualità. Ora l'Angelo goleador si candida come titolare anche mercoledì sera a Torino, nel match contro la Bulgaria. Anche lì servirà una vittoria perché, nel Gruppo 8, l’Eire incalza ad un solo punto e ha dalla sua lo scontro diretto da giocarsi in casa.

Pada-gol. A proposito di scontri diretti, passiamo a Svizzera-Grecia. Entrambi in vetta al Gruppo 2 prima della supersfida di questa sera, rossocrociati ed ellenici si sono dati battaglia al "St. Jacob Park" di Basilea. Una battaglia fino all’ultimo a reti bianche, in cui il doriano Padalino ha provato ad accendere la luce con alcune discese delle sue, ma senza essere assistito dai compagni di squadra. Una battaglia risolta in extremis, all’84’, da Grichting su punizione battuta da Yakin e legittimata a favore degli elvetici dal gol di testa del nostro Marco a due minuti dalla fine. Per Pada,alla quinta apparizione con la Svizzera, è festa doppia: primo centro in nazionale e un sogno Mondiale che si avvicina.

Nella foto Pegaso, Palombo e Padalino avversari a Basilea lo scorso 12 agosto, questa sera entrambi goleador.

altre news

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.