Derby amaro per la Primavera: blucerchiati battuti 1-0

Derby amaro per la Primavera. Non basta una prova generosa – in inferiorià numerica per 80 minuti – alla Sampdoria di Tufano per evitare la sconfitta di misura nel confronto con i rossoblù di Chiappino.

Inferiorità. Sul sintetico di “Begato 9” sono i blucerchiati a partire meglio, gestendo il pallone con maggior lucidità e costringendo i rossoblù a difendersi nella propria metà campo. Al 15′ però ecco l’episodio che cambia le carte in tavola: Angileri perde il pallone in disimpegno e prova a rimediare atterrando Cleonise prima dell’ingresso in area, ma è ultimo uomo e l’arbitro lo espelle. La gara resta comunque in equilibrio, la Samp non si disunisce e con Yepes Laut prova a rendersi pericolosa: il tiro in mischia del regista è facile preda del portiere avversario.

Legge. La ripresa si apre con i padroni di casa proiettati in avanti e il Doria impegnato a difendersi per provare a ripartire in contropiede. Al 13′ Saio è attento a respingere una conclusione ravvicinata di Besaggio, quindi è Prelec al 21′ a concludere sul fondo al termine di una bella azione personale. Gol sbagliato, gol subito: la legge del calcio non perdona i blucerchiati che sul capovolgimento di fronte capitolano. È il 22′ quando l’estremo doriano respinge la prima conclusione di Cleonise ma sulla ribattuta non può evitare il gol che deciderà l’incontro. Nonostante il rosso a Besaggio pareggi al 44′ la situazione numerica e la ghiotta occasione capitata al solito Prelec un minuto dopo, il risultato non cambia più. L’appuntamento con la prima vittoria in campionato è ancora rinviato.

Genoa           1 
Sampdoria 0
Reti: s.t. 22′ Cleonise.
Genoa (4-3-3): Tononi; Dellepiane (29′ p.t. Mukaj), Piccardo, Dumbravanu, Zaccone; Besaggio, Turchet, Eyango (41′ s.t. Cenci); Boli, Estrella, Cleonise (30′ s.t. Bamba).
A disposizione: Corci, De Angelis, Boci, Chiricallo, Konig, Zielski, Lipani, Conti, Della Pina.
Allenatore: Chiappino.
Sampdoria (3-5-2): Saio; Rocha, Angileri, Obert; Ercolano (35′ p.t. Aquino), Trimboli, Yepes Laut, Siatounis (29′ s.t. Marrale), Canovi (20′ s.t. Miceli); Yayi Mpie (1′ s.t. Somma), Prelec.
A disposizione: Zovko, Doda, Brentan, Gaggero, Krawczyk, Sepe, Paoletti, Napoli.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: Petrella di Viterbo.
Assistenti: Barone e Rinaldi di Roma 1.
Note: espulsi al 15′ p.t. Angileri per gioco scorretto e al 44′ s.t. Besaggio per doppia ammonizione; ammoniti al 40′ p.t. Besaggio e al 33′ s.t. Aquino per comportamento non regolamentare, al 47′ p.t. Siatounis, all’11’ s.t. Mukaj e al 46′ s.t. Trimboli per gioco scorretto; recupero 3′ p.t. e 5′ s.t., terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.