Ranieri non si fida del Brescia: «Sarà una gara complicata, voglio una Samp attenta»

Finalmente si torna a giocare a Marassi. Dopo l’allenamento mattutino, Claudio Ranieri si è seduto in sala stampa del “Mugnaini” per la conferenza pre-Brescia. «Il pareggio in casa del Milan ci ha fatto capire che se giochiamo da squadra possiamo mettere in difficoltà qualunque avversario – afferma l’allenatore -. Vorrei rivedere lo stesso atteggiamento messo in campo a San Siro anche domenica».

Avversario. La sfida con le Rondinelle è un vero e proprio scontro diretto in chiave-salvezza. «Il Brescia gioca a calcio quasi a memoria, perché è un gruppo che si allena insieme da diverse stagioni. Balotelli? È un campione, ma il Brescia non è solo Balotelli – spiega -. Dovremo essere molto attenti, affrontando l’avversario con umiltà e rispetto: so verso che tipo di incontro andremo, per certi versi più difficile della gara con il Milan. E spero di essere riuscito a trasmettere questo messaggio anche ai ragazzi».

Lotta. A chi gli chiede una previsione sulla quota-salvezza, il tecnico risponde: «Quando sono arrivato, ho trovato la squadra all’ultimo posto della classifica ma sono sempre stato positivo. È la mia natura. Non so se saranno sufficienti 40 punti per mantenere la categoria, le squadre in lotta sono tante. Noi dobbiamo continuare a credere in quello che stiamo facendo, ci saranno alti e bassi ma non dovremo abbatterci quando capiterà qualche passo falso».

Sostegno. I sampdoriani hanno fatto sapere che domani, sabato, saliranno al Poggio di Bogliasco per trasmettere il loro sostegno in vista del fondamentale appuntamento di domenica alle 15.00. «L’ambiente è splendido: i nostri tifosi sono veramente impagabili – conclude Ranieri -. Dobbiamo ringraziarli e lo faccio con molto piacere».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.