Primavera 1 TIM: ritorno in campo amaro, il Milan passa al “Garrone”

Il ritorno in campo dopo la sosta è sempre un’incognita. Per la Sampdoria di Pavan la ripresa del campionato Primavera 1 TIM è stata più traumatica del previsto. Al “Garrone” di Bogliasco i blucerchiati si arrendono infatti per 2-0 al Milan del neotecnico Giunti, arrivato in Liguria da fanalino di coda ma capace di chiudere la pratica dopo i primi 45 minuti.

Ruvida. La gara si dimostra ruvida e spigolosa fin dalle primissime battute. Falli reciproci a centrocampo spezzettano il gioco: al 20′ Pavan perde Benedetti per infortunio e al suo posto manda in campo Soomets. Al 27′ il Doria costruisce una ghiotta occasione con Boutrif, abile a sfruttare una sponda di Veips su cross da destra di Doda, ma la difesa rossonera si salva.

Uno-due. E sul capovolgimento di fronte (29′) il Milan passa in vantaggio: Capanni innesca Maldini e il figlio d’arte fredda Hutvagner con un rasoterra chirurgico. Galvanizzati dal vantaggio gli ospiti firmano il raddoppio al 38′: sugli sviluppi di un angolo Tsadjout riceve il pallone dallo stesso Maldini e supera Hutvagner per l’uno-due. Il Doria accusa il colpo ma non si disunisce e prima dell’intervallo spreca con Prelec – subentrato a Bahlouli al 35′ – la chance per riaprire la contesa.

Spirito. La Samp rientra con un altro spirito e la voglia di riaprire il match. Al 13′ Cabral approfitta di un disimpegno errato della retroguardia rossonera e sfiora il palo alla sinistra di Soncin. Provando a sfruttare l’assist di Boutrif, il portoghese ci riprova subito dopo ma il pallone termina abbondantemente alto. Il Milan risponde con il solito Tsadjout, bravo a liberarsi della marcatura di Farabegoli e impegnare Hutvagner con il destro. L’assalto finale risulta sterile: nonostante il calo milanista, i doriani non riescono a trovare la via della rete.

Sampdoria 0
Milan           2
Reti: p.t. 29′ Maldini, 38′ Tsadjout.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol; Benedetti (20′ p.t. Soomets), Peeters, Canovi; Yayi Mpie (1′ s.t. Cabral), Boutrif (35′ s.t. Stijepovic), Bahlouli (35′ p.t. Prelec).
A disposizione: Raspa, Maggioni, Giordano, Sorensen, Perrone, Vieira, Casanova, Maglie.
Allenatore: Pavan
Milan (4-4-2): Soncin; Barazzetta, Merletti, Ruggeri, Negri; Brescianini, Sala (38′ s.t. Frigerio), Torrasi, Capanni (9′ s.t. Tonin); Maldini (25′ s.t. Olzer), Tsadjout.
A disposizione: Zanellato, Uzzo, Basani, Martimbianco, Brambilla, Mionic, Finessi, Vigolo, Colombo.
Allenatore: Giunti.
Arbitro: Fiero di Pistoia
Assistenti: Cubiciotti di Nichelino e Fragetta di Catania.
Note: ammoniti al 4′ s.t. Sala per gioco scorretto e al 43′ s.t. Soomets per proteste; recupero 3′ p.t. e 3′ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.