Quagliarella, il super bomber: «Tripletta, record, vittoria: un giorno indimenticabile»

Neanche ad Hollywood avrebbero mai pensato ad una sceneggiatura così. Vittoria, tripletta, record di gol stagionali frantumato. E per finire pallone-ricordo da portare a casa, il terzo di un’intera carriera. Eppure è tutto vero. Fabio Quagliarella con dieci giorni d’anticipo sul giorno del suo compleanno si regala una giornata che a Samp TV definisce «indimenticabile. È stata una partita incredibile. Ho segnato tre gol e abbiamo ottenuto punti fondamentali».

Coro. Al capitano blucerchiato è stata tributata una vera e propria standing ovation. «Quando è partito il coro tutto per me avevo i brividi – racconta a tutti il super bomber, ora a quota 15 in campionato -. Dopo Benevento dovevamo fare una prestazione così per chiedere scusa ai nostri tifosi». Tre gesti tecnici non da poco, ma qual è stato il più difficile? «Penso il primo – risponde ai giornalisti -, perché lo stop era complicato. Poi quello di punta… ad anticipare portiere e difensori. La Roma? Ci vorrà una grande Samp».

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.