U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Andrea Raggi, un difensore alla corte di Walter Mazzarri

News

Andrea Raggi, un difensore alla corte di Walter Mazzarri

E' il difensore cresciuto nell'Empoli, quest'anno poco utilizzato al Palermo ma in passato stabilmente nel giro delle nazionali giovanili azzurre, il primo rinforzo che la Samp sceglie sul mercato di gennaio.

08_bellucciraggiLa Samp pesca in Liguria il rinforzo difensivo che cercava, ingaggiando lo spezzino Andrea Raggi (tesserato quest'anno per il Palermo). Raggi, classe 1984, nato a La Spezia il 24 giugno, è un difensore centrale naturale, adattabile anche al ruolo di terzino, come accaduto nelle esperienze di Empoli e Palermo. Un jolly dunque per Mazzarri, che potrà probabilmente schierarlo in qualunque ruolo della difesa a tre blucerchiata.

Gli inizi e la A. Raggi inizia la carriera nelle giovanili dell'Empoli, stagione 2002/03, passando poi alla Carrarese (in C) l'anno successivo e qui collezionando 29 presenze, con anche un gol all'attivo. I suoi 187 centimetri per 82 chili ed il buon rendimento a Carrara convincono l'Empoli a riprenderlo. Siamo nel torneo 2004/05. I toscani militano in Serie B, da dove verranno promossi a giugno. Il ragazzo è giovane, ma colleziona alcune presenze, meritandosi la riconferma anche l'anno successivo, quando l'Empoli affronta la Serie A. L'esordio nel massimo campionato italiano arriva per il difensore il 21 settembre del 2005, in un Empoli-Cagliari terminato 3-1 per gli azzurri. Da lì, è un'escalation continua per il difensore, che non esce praticamente mai di squadra e colleziona la bellezza di 102 presenze in quattro stagioni, condite da due gol.

L'esperienza di Palermo. Negli ultimi due campionati, prima dell'attuale, Raggi ha sempre segnato almeno una rete. Nell'estate del 2008, dopo la retrocessione dell'Empoli in B, la Fiorentina si fa viva per averlo, ma lui firma con il Palermo. Zamparini punta su di lui per sostituire Barzagli ed il tecnico Colantuono non è da meno, schierandolo titolare nella prima giornata contro l'Udinese. I siciliani perdono però in Friuli per 3-1, sconfitta che costa il posto a Colantuono dopo appena 90' di Serie A. L'ex mister dell'Atalanta è sostituito da Davide Ballardini, che non vede invece Raggi come pedina fondamentale. Il difensore infatti gioca soltanto un'altra gara, Palermo-Fiorentina (il 26 ottobre, ottava giornata), anche questa persa dai rosanero per 3-1, per non calcare più il campo. Fino al momento della chiamata di Beppe Marotta.

Wembley. Raggi alla Samp non potrà utilizzare il suo numero preferito, il 46, adottato in omaggio al suo idolo Valentino Rossi. Nello spogliatoio blucerchiato ha avuto – tra l'altro, da anni – la stessa idea Mirko Pieri, così lo spezzino dovrà ripiegare su un'altra soluzione. Tra le curiosità che riguardano il neo acquisto blucerchiato, il gettone di presenza nella gara inaugurale del nuovo Wembley, quando l'Under 21 azzurra affrontò l'Inghilterra in amichevole, chiudendo con uno spettacolare 3-3. Raggi entrò a gara in corso, nella giornata di gloria di un certo Giampaolo Pazzini, autore di una tripletta.

Andrea Raggi: la scheda

Luogo e data di nascita: La Spezia, 24/06/1984
Altezza: cm 184
Peso: kg 80
Ruolo: difensore

 Stagione   Squadra     Presenze   Gol 
 2008/09  Palermo (A)  2
 2007/08  Empoli (A) 33 1
 2006/07  Empoli (A)  35 1
 2005/06  Empoli (A)  25
 2004/05  Empoli (B)  9
 2003/04  Carrarese (C2)  28 1

Andrea Raggi alla Samp
Andrea Raggi alla Samp: presentazione a Bogliasco
Raggi: «La Samp è la scelta migliore possibile per me»
Clicca qui per vedere le foto della presentazione

Nella foto Pegaso, Andrea Raggi contro Claudio Bellucci in un Sampdoria-Empoli di Coppa Italia 2007/08.

altre news

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.