U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Primavera: il successo sfuma ancora nel finale, con l’Hellas finisce 3-3

News

Primavera: il successo sfuma ancora nel finale, con l’Hellas finisce 3-3

Festival del gol, illusione e sfortuna nel finale. All'”Andersen” di Sestri Levante la Primavera di Ciccio Pedone passa tre volte in vantaggio sull’Hellas Verona, capolista del Girone A, ma alla fine – così come sette giorni fa a Formello – una sfortunata autorete di Ferrazzo la costringe ad accontentarsi del pari.

Sprint. I blucerchiati partono forte e già al 7′ sbloccano il risultato con Baumgartner, bravo nel seguire l’azione sviluppatasi sulla destra e a battere Tosi con il mancino. I gialloblù però non si fanno intimorire e quattro minuti più tardi pareggiano con il centravanti slovacco Tupta. La Samp mantiene il pallino del gioco, sfiora il raddoppio con Balde al 27′, evita di andare sotto grazie ad una parata strepitosa di Krapikas al 36′ e trova nuovamente la via della rete con bomber Vrioni prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo.

Tris. Al rientro in campo sono gli scaligeri di Pavanel ad andare a segno con Stefanec dagli undici metri, in seguito ad un rigore discutibile assegnato nonostante il contatto sia avvenuto fuori area. La Samp però non ci sta e dopo aver riordinato le idee, colpisce per la terza volta, portandosi nuovamente in vantaggio con Tomic. L’Hellas accusa il colpo e il Doria potrebbe approfittarne con Testa, entrato in corso d’opera al posto di Balde, ma la conclusione dell’avanti livornese viene neutralizzata da Tosi.

Beffa. Al 90′ la beffa. Ferrazzo, entrato poco prima della mezzora al posto di Baumgartner, devia involontariamente una conclusione di Jurj alle spalle di Krapikas per il definitivo 3-3. Un pari amaro per come è maturato nei minuti finali, ma positivo se si considera il valore dell’avversario. Adesso i ragazzi di Pedone avranno due settimane di tempo per tirare un po’ il fiato, recuperare energie e preparare la difficile trasferta in casa della Fiorentina, gara in programma sabato 2 novembre al “Bozzi” di Firenze.

Sampdoria       3
Hellas Verona 3
Reti: p.t. 7′ Baumgartner, 11′ Tupta, 44′ Vrioni; s.t. 22′ Stefanec rig., 27′ Tomic, 45′ Ferrazzo aut.
Sampdoria (3-5-2): Krapikas; Diaby, Leverbe (34′ s.t. Oliana), Pastor; Tomic, Tessiore, Cioce, Baumgartner (28′ s.t. Ferrazzo), Ejjaki; Balde (40′ s.t. Testa), Vrioni.
A disposizione: Picardo, Gilardi, Tissone, Romei, Gabbani, Gomes Ricciulli, Bozzi, Bernini, Cuomo.
Allenatore: Francesco Pedone.
Hellas Verona (4-3-1-2): Tosi; Pavan, Casale (34′ s.t. Marrulli), Dall’Agnola, Badan; Danzi, Pellacani (28′ p.t. Cherubin), Hoxha (10′ s.t. Buxton); Stefanec; Jurj, Tupta.
A disposizione: Carletti, Gambato, Forgia, Dentale, Kyriakopoulos, Gecchele, Aloisi, Bianchi.
Allenatore: Massimo Pavanel.
Arbitro: Bertani di Pisa.
Assistenti: Catamo di Saronno e Martinelli di Seregno.
Note: ammoniti al 6′ p.t. Casale, al 21′ s.t. Diaby, al 28′ s.t. Jurj, al 40′ s.t. Dall’Agnola; recupero 1′ p.t. e 4′ s.t.; spettatori 250 circa; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Mini Abbonamento Promo