U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Football Data: cifre e curiosità su Napoli-Sampdoria

News

Football Data: cifre e curiosità su Napoli-Sampdoria

L’agenzia giornalistica leader in Italia nell’archiviazione di numeri e statistiche legati alla storia del calcio nazionale ed internazionale ci fornisce alcune informazioni sulla sfida tra azzurri e blucerchiati.

I precedenti: la Samp non vince dal 1998. I precedenti ufficiali tra Napoli e Sampdoria in Campania sono 60 con bilancio di 27 vittorie azzurre (ultima 4-2, nella Serie A 2014/15), 24 pareggi (ultimo 1-1, nella A 2015/16) e 9 successi blucerchiati (ultimo 2-0, nella A 1997/98). Dal giorno dell’ultimo successo doriano si contano al “San Paolo” 7 vittorie azzurre e 5 pareggi in 12 confronti disputati.

Le sfide tecniche: il tonfo storico di Giampaolo. Sono 2 i precedenti tecnici ufficiali tra i due allenatori, Maurizio Sarri e Marco Giampaolo: bilancio di un successo per il napoletano ed un pareggio, riferito al doppio Napoli-Empoli nella A 2015/16. La vittoria di Sarri – Napoli-Empoli 5-1 del 31 gennaio 2016 – costituisce, ancor oggi, uno dei due massimi k.o. nella carriera tecnica del mister doriano accanto ad un Siena-Milan 1-5 del marzo 2009 (sempre in A).

Napoli 2016/17 quasi imbattibile e super prolifico. Il Napoli detiene due primati nella Serie A 2016/17: è una delle due compagini che ha perso di meno (3 partite, come la Juventus) e vanta l’attacco più prolifico: 40 reti nelle prime 18 partite.

Samp, pochi cannonieri ma risorse extra. Strani modi di segnare gol quelli della Sampdoria nella Serie A 2016/17: se da un lato, dopo 18 giornate, la formazione di Giampaolo è quella con meno soluzioni offensive (appena 5 giocatori in rete, ovvero Edgar Barreto, Bruno Fernandes, Luis Muriel, Fabio Quagliarella, Patrik Schick), dall’altro i blucerchiati sono molto abili ad andare in rete con i panchinari: 6 reti segnate con giocatori entrati a partita in corso, 3 ciascuno per Fernandes e Schick, primato condiviso con la Roma di Spalletti.

La serie utile degli azzurri. Il Napoli non perde in campionato da 7 giornate, in cui ha messo insieme 4 vittorie e 3 pareggi. L’ultimo k.o. azzurro risale al 29 ottobre scorso, 1-2 a Torino contro la Juventus. Non solo: i campani vanno in gol da 11 turni consecutivi, per un totale di 26 reti con ultimo stop nell’1-0 di Bergamo del 2 ottobre scorso. Di queste 26 reti, la metà – 13 – il Napoli le ha realizzate nelle ultime 3 giornate del 2016: 5 a Cagliari, 5 al “San Paolo” contro il Torino e 3 a Firenze.

Mertens come nel primo anno. Dries Mertens ha segnato a Firenze il gol numero 11 del suo favoloso campionato 2016/17. Il belga ha pertanto eguagliato, dopo appena 18 turni, il proprio record da quando è in Campania: anche nel 2013/14, prima stagione in Italia, chiuse la stagione con 11 reti in campionato.

Mai dire rigore – o quasi – contro il Napoli 2016/17. Il Napoli ha subìto un solo rigore nelle prime 18 giornate della Serie A 2016/17, ed è una delle 3 squadre che ne ha ricevuti di meno contro, come Juventus ed Inter.

Schick principe dei subentrati. Patrik Schick è uno dei 3 calciatori subentrati più volte a gara in corso nella Serie A 2016/17: 11 volte, come l’udinese Perica e l’atalantino D’Alessandro.

Fair play partenopeo. Il Napoli è la squadra fair-play della A 2016/17 con 29 ammonizioni di squadra in 18 giornate.

Sosta natalizia indigesta per Giampaolo. Marco Giampaolo non è stato mai vittorioso nelle 4 ripartenze da allenatore dopo la pausa natalizia: per lui 1 pareggio (Cremonese-Giana 0-0 nel 2015 in Lega Pro) e 3 sconfitte (Juventus-Siena 1-0 in A nel 2009, Roma-Catania 4-2 in A nel 2011 ed Empoli-Inter 0-1 in A l’anno scorso).

Gli scatti brucianti degli azzurri. Il Napoli è la formazione della A 2016/17 che segna più gol nei primi 15’ della ripresa: 11 in 18 giornate.

Bereszynski e le italiane. Possibile esordio al “San Paolo” del nuovo acquisto blucerchiato Bartosz Bereszynski. Per lui 3 precedenti – ai tempi del Legia Warszawa – contro club italiani in Europa League: Legia-Lazio 0-2 nel 2013/14 ed il doppio Legia-Napoli 0-2 e 5-2 dell’anno scorso.

100 in A per Zielinski. Se dovesse scendere in campo contro la Sampdoria Piotr Zielinski raggiungerebbe quota 100 partite nella Serie A italiana. L’esordio del polacco è datato 2 dicembre 2012 in Udinese-Cagliari 4-1. Udinese, Empoli e Napoli le maglie da lui finora indossate nel nostro massimo campionato.

L’arbitro. La gara di Napoli sarà diretta da Marco Di Bello di Brindisi. Napoli sempre vincente nei 5 precedenti con il pugliese, tutti disputati in casa; per la Sampdoria un successo, 3 pareggi e una sconfitta in 5 incroci.

altre news

Mini Abbonamento Promo