U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Primavera, continua il momento-no: il Napoli passa al “Garrone”

News

Primavera, continua il momento-no: il Napoli passa al “Garrone”

Un buon gioco, tanto cuore e sette palle-gol nitide non bastano alla Sampdoria Primavera per evitare la sconfitta casalinga con il Napoli, la seconda consecutiva dopo quella rimediata nel derby della Lanterna. Al “Garrone” di Bogliasco i ragazzi di Pavan si arrendono 2-1 alla formazione azzurra di Baronio.

Beffa. Pur privi di tanti elementi importanti e con il capitano dell’U17 Trimboli in cabina di regia, i blucerchiati partono forte e attraverso un buon palleggio mantengono il pallino del gioco, creando al 23′ una ghiotta occasione da gol sull’asse Bahlouli-Stijepovic, ma D’Andrea è attento e con i pugni sventa la minaccia. Al 40′ un risentimento muscolare mette fuori causa proprio Stijepovic e al suo posto Pavan inserisce Prelec. La beffa però si concretizza al 45′ quando Trimboli – autore fino a quel momento di una buona prova – perde un pallone sanguinoso sulla trequarti e consente a Palmieri di andare al tiro con il destro: Hutvagner battuto nell’angolino basso a sinistra e Napoli avanti all’intervallo.

Assalto. Al rientro in campo Farabegoli e compagni si portano subito all’attacco, ma al 7′ un rinvio sbilenco di Veips, bloccato da Hutvagner, viene considerato un retropassaggio volontario dall’arbitro che assegna la punizione a due in area. Sulla palla Sgarbi che tocca corto per Gaetano, abile con il destro ad infilare Hutvagner. Lo 0-2 sembra tagliare le gambe ai blucerchiati che però reagiscono rabbiosamente e al 12′ si conquistano un calcio di rigore che Yayi Mpie trasforma riaprendo la contesa. Al 18′ un assolo di Bahlouli si conclude alto sopra la traversa. Ma è al 38′ che la Samp sfiora con Prelec il meritato pari: sfera fuori di un soffio a fil di palo. L’ultima occasione utile in pieno recupero capita sul destro di Scarlino, la mira però non è precisa. Finisce 1-2, il momento no-continua.

Sampdoria 1
Napoli          2
Reti: p.t. 45′ Palmieri; s.t. 7′ Gaetano, 13′ Yayi Mpie rig.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda (42′ s.t. Cappelletti), Veips (35′ s.t. Sorensen), Farabegoli, Campeol; Scarlino, Trimboli, Soomets; Bahlouli, Stijepovic (40′ p.t. Prelec), Yayi Mpie.
A disposizione: Raspa, Boschini, Maggioni, Giordano, Casanova, Perrone, Nobrega, Cabral, Cappelletti, Boutrif.
Allenatore: Pavan.
Napoli (3-4-1-2): D’Andrea; Perini, Manzi, Esposito (34′ s.t. Zanoli); Mazzoni, Labriola (43′ s.t. Micillo), Lovisa (43′ s.t. Zanon), Zedadka; Gaetano; Sgarbi (34′ s.t. Mamas), Palmieri (21′ s.t. Negro).
A disposizione: Idasiak, Casella, Vrakas, Saporetti.
Allenatore: Baronio.
Arbitro: Maggio di Lodi.
Assistenti: Bertelli e De Ambrosis di Busto Arsizio.
Note: ammoniti al 43′ p.t. Yayi Mpie, al 24′ s.t. Lovisa e al 31′ s.t. Labriola per gioco scorretto; recupero 3′ p.t. e 5′ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Mini Abbonamento Promo