U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Primavera: la Samp batte anche l’Empoli e mette la terza

News

Primavera: la Samp batte anche l’Empoli e mette la terza

La Sampdoria stende anche l’Empoli, capace appena qualche mese fa di cucirsi sul petto lo Scudetto Primavera, e infila la terza vittoria di fila in un novembre davvero eccezionale. La squadra di Tufano sale dunque a 16 punti in classifica, agganciando proprio gli azzurri e la Fiorentina.

Controllo. I blucerchiati controllano le operazioni per tutto il primo tempo, incanalando la partita sul binario preferito. Il copione sembra chiaro fin da subito, quando, al 2′, Paoletti libera il destro trovando i guantoni di Hvalic. Il portiere empolese deve ripetersi all’11’ sull’iniziativa di Pozzato: troppo centrale. Poi è Di Stefano a farsi vivo, sgusciando sul filo del fuorigioco senza riuscire però a dare il giro giusto al destro. Stessa sorte anche per Mane, alla ricerca di fortune offensive. Tufano incita i suoi e il predominio doriano al 38′ dà i primi frutti: Migliardi arrotonda un pallone col contagiri per Bontempi, che si inserisce come meglio non potrebbe e spedisce all’angolino: 1-0. Al duplice fischio di Gauzolino rientriamo negli spogliatoi in vantaggio.

Letale. Saio subito operativo a inizio ripresa: al 3′ blocca Degli Innocenti, poi 10 minuti più tardi neutralizza anche la botta dal limite di Fazzini. Gli ospiti premono, ma senza troppa efficacia. A mezzora dalla fine torna a farsi vedere anche Di Stefano, che mastica un po’ troppo il suo mancino. Chi invece è letale è Montevago, che al 21′ su un errato retropassaggio di Ignacchiti circumnaviga l’uscita di Hvalic e deposita in rete il 2-0. Capitan Aquino e compagni tengono duro e portano a casa punti di piombo: la Sampdoria ha messo la terza, sgasando in zona-playoff.

Sampdoria 2
Empoli         0
Reti: p.t. 38’ Bontempi; s.t. 21′ Montevago.
Sampdoria (3-5-2): Saio, Mane, Aquino, Bonfanti; Malagrida, Pozzato (24’ s.t. Chilafi), Paoletti, Bontempi, Migliardi; Montevago (37’ s.t. Polli), Di Stefano (44’ s.t. Perego).
A disposizione: Tantalocchi, Sepe, Samotti, Napoli, Dolcini, Bianchi, Gentile, Catania, Poli.
Allenatore: Tufano.
Empoli(4-4-2): Hvalic; Boli (31′ s.t. Fini), Pezzola, Evangelisti, Rizza; Rossi (9′ s.t. Bonassi), Degli Innocenti, Ignacchiti (24′ s.t. Renzi); Magazzù (9′ s.t. Logrieco), Villa (24′ s.t. Heimisson), Fazzini.
A disposizione: Fantoni, Morelli, Guarino,, Indragoli, Filì, Biagini, Cassai.
Allenatore: Buscè.
Arbitro: Gauzolino di Torino.
Assistenti: Massimino di Cuneo e Dicosta di Biella.
Note: ammoniti al 18’ p.t. Pozzato, al 41′ p.t. Magazzù, al 44′ s.t. Malagrida per gioco scorretto, al 35′ s.t. Montevago e Pezzola, al 41′ s.t. Di Stefano per comportamento non regolamentare; recupero 1’ p.t. e 4’ s.t.; spettatori 150 circa; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23