U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Roma amara, Primavera superata 2-0 al “Tre Fontane”

News

Roma amara, Primavera superata 2-0 al “Tre Fontane”

Dopo tre vittorie consecutive in campionato e una faticosa qualificazione in TIMVISION Cup ai supplementari con il Torino, la Primavera di Tufano sia arrende alla Roma capolista. Sul prato del “Tre Fontane” i giallorossi regolano con un gol per tempo una Sampdoria che ha alternato fasi propositive ad altre di difficoltà nell’affrontare le scorribande degli avversari, tra i candidati più accreditati alla vittoria del titolo.

Sotto. L’avvio di gara è senza timori reverenziali. Anzi, già al 2′, Di Stefano prova a sorprendere Mastrantonio con un pallonetto, ma il portiere giallorosso, leggermente fuori dai pali, recupera la posizione e blocca. I padroni di casa si fanno vivi dalle parti di Saio al 23′ che, dopo una prima uscita a vuoto, recupera in tuffo sul tentativo di Voelkerling. Nulla può il portiere blucerchiato al 28′ quando un tocco corto di Aquino in area favorisce Cherubini, che da pochi passi fa centro e sblocca il risultato. Sotto di una rete la Samp rischi di affogare ma al 33′ Saio ci tiene a galla sul tentativo di Tahirovic; quindi è Di Stefano (43′) a scuoterci con una conclusione potente e centrale: parata.

Stregata. Ripartiamo con l’inserimento di Polli e Pozzato ed è proprio quest’ultimo, al 12′, che sfiora il palo e il pareggio con una conclusione di sinistro dopo un assolo centrale. Malgrado il vantaggio della Roma, il secondo tempo si gioca sul confine sottile dell’equilibrio e con il passare dei minuti prendiamo in mano il pallino. I giallorossi giocano solo di rimessa: Saio tiene aperta la gara al 37′ con un super intervento su Padula, poi si deve arrendere per la seconda volta a Missori (40′), servito nello spazio dal neoentrato Satriano. Ci proviamo fino all’ultimo alito di partita (con Bonfanti e Perego nel recupero), ma la Capitale resta stregata. Prossimo appuntamento sabato con il Milan a Bogliasco.

Roma            2
Sampdoria 0
Reti: p.t. 28′ Cherubini; s.t. 40′ Missori.
Roma (3-5-2): Mastrantonio; Ndiaye (49′ s.t. Zajsek), Keremitsis, Tripi; Missouri, Tahirovic, Volpato (25′ s.t. Satriano), Faticanti, Rocchetti; Voelkerling (25′ s.t. Padula), Cherubini (16′ s.t. Pagano).
A disposizione: Berti, Baldi, Oliveiras, Di Bartolo, Dicorato, Ngingi, Loukima, Verrengia.
Allenatore: De Rossi.
Sampdoria (3-5-2): Saio; Mane, Aquino, Bonfanti; Somma (1′ s.t. Dolcini), Malagrida (34′ s.t. Perego), Paoletti, Bontempi (28′ s.t. A. Sepe), Migliardi; (34′ s.t. Leonardi) Montevago (1′ s.t. Pozzato), Di Stefano.
A disposizione: Tantalocchi, Samotti, Napoli, Polli, Chilafi, Bianchi, Porcu.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: Nicolini di Brescia.
Assistenti: Basile di Chieti e Dell’Arciprete di Vasto.
Note: ammoniti al 7′ s.t. Ndiaye, al 10′ s.t. Paoletti, al 17′ s.t. Keramitsis, al 45′ s.t. Mastrantonio per gioco scorretto; recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.; spettatori 300 circa; terreno di gioco in buone condizioni.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23