U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Due reti non bastano alla Primavera, Sassuolo resta stregata

News

Due reti non bastano alla Primavera, Sassuolo resta stregata

Il “Ricci” è stregato per la Sampdoria Primavera. Trasferta emiliana amara per i blucerchiati di mister Tufano, superati 3-2 dai neroverdi di Bigica.

Parità. Sono gli errori, da una parte e dall’altra, a incidere sul risultato del primo tempo. Già al 4′ un disimpegno impreciso di Saio permette ad Aucelli di andare al tiro dal limite: pallone a lato. Al 25′ è Di Stefano – non al meglio in seguito a un pestone alla caviglia destra – a tentare l’acrobazia sul cross da destra di Paoletti ma la mira è difettosa. Gol sbagliato, gol subito. Al 27′ Samotti regala infatti il pallone a Mata che a tu per tu con Saio non sbaglia e sblocca. Sotto di una rete, al 32′ perdiamo bomber Di Stefano, costretto ad alzare bandiera bianca e a lasciare il campo a Montevago. Al 47′ Migliardi s’invola sulla sinistra, entra in area ma viene trattenuto da Zenelaj, inducendo l’arbitro a concedere il rigore che capitan Aquino trasforma con freddezza. Si va all’intervallo in parità.

Sconfitta. In campo rientriamo con Perego e Sepe al posto di Pozzato e Samotti. La prima vera occasione della ripresa è di Montevago, bravo a crearsi lo spazio per battere a rete dalla distanza ma la sfera è facile preda dell’estremo neroverde. I padroni di casa ripartono e al 18′ raddoppiano con Flamingo che di testa infila Saio. Accusiamo il colpo e, nonostante l’inserimento di Leonardi per Bontempi, la reazione risulta timida e inefficace. E al 35′ è il neoentrato Kumi a mettere la parola fine sulla contesa, trovando il gol del 3-1. Gli ultimi scampoli di gara li giochiamo anche in inferiorità numerica, in seguito all’espulsione di Perego al 36′ per somma di ammonizioni. E, al 46′, ecco il tocco di Malagrida su tiro di Montevago, utile ad accorciare le distanze ma non ad evitare la terza sconfitta consecutiva.

Sassuolo      3
Sampdoria  2
Reti: p.t. 27′ Mata, 48′ Aquino rig.; s.t. 18′ Flamingo, 35′ Kumi, 46′ Malagrida.
Sassuolo (4-3-3): Zacchi; Paz, Miranda, Flamingo (41′ s.t. Cehu), Pieragnolo (21′ s.t. Macchioni); Abubakar, Zenelaj, Aucelli; Karamoko (21′ s.t. Daniels), Diawara (32′ s.t. Ferrara), Mata (32′ s.t. Kumi).
A disposizione: Vitale, Bonucci, Daniels, Ahmed, Macchioni, Cavallini, Casolari, Forchignone, Estevez.
Allenatore: Bigica
Sampdoria (3-5-1-1): Saio; Samotti (1′ s.t. A. Sepe), Aquino, Bonfanti; Somma (39′ s.t. Porcu), Bontempi (20′ s.t. Leonardi), Paoletti, Pozzato (1′ s.t. Perego), Migliardi; Malagrida; Di Stefano (32′ p.t. Montevago).
A disposizione: Tantalocchi, Napoli, Dolcini, Polli, Chilafi, Bianchi, Catania.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: Scarpa di Collegno.
Assistenti: Peloso di Nichelino e El Filali di Alessandria.
Note: espulso al 36′ Perego per doppia ammonizione; ammoniti al 22′ p.t. Bontempi, al 25′ p.t. Flamingo, al 43′ p.t. Pieragnolo, al 44′ p.t. Zacchi, al 46′ p.t. Paoletti, al 39′ s.t. Somma per gioco scorretto; recupero 4′ p.t. e 4′ s.t., spettatori 250 circa; terreno di gioco in buone condizioni.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23