U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Riccardo Garrone: «La mia Samp sta con i diritti di tutti»

News

Riccardo Garrone: «La mia Samp sta con i diritti di tutti»

Importante intervento oggi a Bogliasco da parte del presidente Riccardo Garrone che ha parlato della situazione attuale del mondo del calcio e degli scenari futuri.

09_garronedonaRiccardo Garrone, di ritorno dall'Argentina, ha voluto passare a Bogliasco per salutare la squadra e i tifosi in vista della presentazione a Marassi di domani sera. Durante l'incontro con la stampa, il numero uno della Samp si è soffermato principalmente sulle vicende di questi giorni in Lega, vicende che con l'assemblea di martedì hanno visto l'elezione di Antonio Matarrese come nuovo presidente.

Capitolo Vieri. Prima di affrontare i temi principali della sua chiacchierata coi giornalisti, Garrone ha parlato di Christian Vieri: «Vieri si incontrerà oggi con Marotta a Milano, saranno loro a vedere quel che si può fare. Venendo qui, molti tifosi mi hanno chiesto di lui, ma ribadisco che questa situazione riguarda il giocatore che, insieme al nostro amministratore delegato, prenderà la decisione più opportuna».

Matarrese presidente di Lega. Detto brevemente di Vieri, il presidente passa alle questioni che in questo momento più gli stanno a cuore: «Ero in volo di ritorno dall’Argentina – racconta Riccardo Garrone – ed è successo tutto, con tutto intendo l’elezione di Antonio Matarrese. Avevo avuto in precedenza informazioni di un boicottaggio dell'assemblea, invece erano presenti 39 società, praticamente tutte… Probabilmente la lettera di forte monito inviata da Guido Rossi ha responsabilizzato gli animi, o forse è successo qualcos'altro. In ogni caso sono soddisfatto della scelta che è stata fatta, un presidente pro-tempore di così tanta esperienza e di polso può fare solo bene al mondo del calcio in questo momento. E' chiaro che fra un mese e mezzo al massimo si dovrà incontrarsi nuovamente, per approvare la riforma, che è già pronta, ed eleggere il presidente esterno che si era concordato».

La telefonata. Garrone continua poi nella sua disamina, raccontando della telefonata odierna proprio con Matarrese: «Ho parlato oggi con lui – dice il presidente blucerchiato – e mi ha rassicurato, dicendomi che al momento la priorità sono i calendari e gli accordi con le tv, ma che non ha dimenticato il difficile momento del calcio e gli accordi pre-esistenti fra le società. Perciò, sono pienamente soddisfatto di quel che è successo, anche se purtroppo non ho potuto esserci di persona».

«La Samp sta coi diritti di tutti». A questo punto, una dichiarazione forte, sentita: «Molti cercano di andare a capire i presunti schieramenti, cioè con chi sta questo, con chi sta quello, se la Samp è contro o a favore di certe scelte… Io rispondo che la mia società sta con chi vuole creare un'associazione che finalmente dopo tanti anni difenda i diritti di tutti e non più una che difende i diritti e gli interessi di pochi. Questa è la posizione della Sampdoria e la mia personale, ogni volta che mi sono occupato di associazioni anche in altri settori ho cercato di portare democrazia, parità, nel rispetto dei pesi di ciascuno». Parole importanti, che danno la dimensione dell'impegno con cui il presidente blucerchiato sta conducendo assieme ad altri colleghi un progetto importante, atto a rinnovare il calcio italiano e a restituirgli credibilità e spettacolarità.

Nella foto Pegaso, Riccardo Garrone con il nuovo ct della Nazionale Roberto Donadoni nel ritiro in Trentino.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23